ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Massacro a Dallas: i testimoni

mondo

Massacro a Dallas: i testimoni

Pubblicità

La paura e l’angoscia dei momenti della sparatoria attraverso le parole di chi si è trovato catapultato in una zona di guerra in pochi attimi. Senza capire che cosa stesse accadendo ha solo cercato di mettersi al riparo per sopravvivere.

Dice un uomo: “Hanno cominciato a sparare, lì sulla sinistra, a un paio di isolati da qui. Ho sentito, pam, pam, pam e tutti hanno cominciato a correre. Mentre cercavamo riparo abbiamo udito il suono di un’arma automatica, tatatatata. Sembrava di essere in guerra. Tutti correvano come pazzi. La gente correva all’impazzata con le mani in alto”.

Una donna aggiunge“Sono nata e sono cresciuta a Dallas e credo che quanto accaduto possa essere paragonato solo all’omicidio di JFK. È stato come spegnere la città. Tutto il centro è bloccato. È una cosa surreale. Non ci posso credere”.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo