ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Raid Usa in Pakistan: colpito il leader dei Taliban afgani

mondo

Raid Usa in Pakistan: colpito il leader dei Taliban afgani

Pubblicità

Un raid americano ha colpito e probabilmente ucciso il Mullah Akhtar Mansour, da un anno leader dei Taliban afgani e successore del Mullah Omar.

L’attacco segna il ritorno all’azione nell’area delle forze statunitensi, che, dalla fine delle operazioni di combattimento della Nato nel 2014, avevano teoricamente solo una missione di assistenza ai militari di Kabul.

L’eliminazione mirata sarebbe avvenuta con un drone in territorio pachistano, ai confini con l’Afghanistan, a sud-ovest di Ahmad Wal.

Negli ultimi tempi i Taliban hanno messo a segno molte offensive e attentati.

Il Pentagono spiega che Mansour “era un ostacolo alla riconciliazione e impediva ai leader Taliban di partecipare ai colloqui di pace con il governo afgano che avrebbero potuto portare alla fine del conflitto’‘.

Pochi giorni fa, il governo ha promosso un accordo di pace con Gulbuddin Hekmatyar, capo di una delle fazioni che hanno insanguinato il Paese.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo