ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gran Bretagna, Cameron rincara la dose contro Nigeria e Afghanistan

Ai nastri di partenza il vertice anti-corruzione promosso a Londra dal Primo Ministro britannico, David Cameron, cui prendono parte una quarantina di

Lettura in corso:

Gran Bretagna, Cameron rincara la dose contro Nigeria e Afghanistan

Dimensioni di testo Aa Aa

Ai nastri di partenza il vertice anti-corruzione promosso a Londra dal Primo Ministro britannico, David Cameron, cui prendono parte una quarantina di leader mondiali: dopo il “fuori onda” del Premier, che ha definito Nigeria ed Afghanistan “Paesi straordinariamente corrotti”, quest’ultimo ha ribadito la necessità di combattere questo malcostume.

“Anzitutto – dice Cameron -, prima di parlare avrei fatto meglio a controllare che il microfono fosse acceso, sarebbe stata una buona idea! In Paesi come la Nigeria e l’Afghanistan, i loro leader stanno combattendo duramente contro il sistema corrotto, hanno fatto notevoli passi avanti ed è per questo che sono desideroso di dare loro il benvenuto alla conferenza; francamente, i problemi di questi Paesi sono legati alla migrazione e al terrorismo”.

Dal canto proprio, la Nigeria, presente a Londra col presidente Muhammadu Buhari, eletto l’anno scorso proprio con l’impegno di contrastare la corruzione, ha definito scioccanti le parole del Primo Ministro.

“Non ho intenzione di chiedere le scuse di nessuno – afferma il Presidente nigeriano -, ciò che esigerò da Londra sarà la resituzione dei nostri beni congelati”.

Anche l’Afghanistan, presente con il Presidente, Ashraf Ghani, ha bollato come “ingiuste” le accuse di David Cameron.

“La corruzione esiste in Afghanistan – ha affermato il parlamentare Mohammad Sediqi -, tuttavia lo stesso Regno Unito, gli Stati Uniti e la comunità internazionale hanno contribuito alla diffusione della corruzione”.

Secondo un recente sondaggio sulla corruzione nel mondo, reso noto dall’organizzazione non governativa “Transparency International”, l’Afghanistan occupa la 166esima posizione su 168 Paesi, mentre la Nigeria figura al 136esimo posto.