ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Regno Unito: dopo Cameron, altri politici rendono pubbliche le dichiarazioni dei redditi

Le polemiche sugli investimenti della famiglia Cameron spingono altri politici britannici a dar prova di trasparenza. Il ministro delle Finanze

Lettura in corso:

Regno Unito: dopo Cameron, altri politici rendono pubbliche le dichiarazioni dei redditi

Dimensioni di testo Aa Aa

Le polemiche sugli investimenti della famiglia Cameron spingono altri politici britannici a dar prova di trasparenza. Il ministro delle Finanze George Osborne, il sindaco di Londra Boris Johnson, la premier scozzese Nicola Sturgeon e il leader laburista Jeremy Corbyn hanno reso pubbliche le proprie dichiarazioni dei redditi dopo che il capo del governo lo ha fatto.

Alla Camera dei Comuni David Cameron ha difeso le scelte di investimento del padre e annunciato misure contro l’evasione e i paradisi fiscali in territorio britannico.
“Per la prima volta, la polizia e i tutori dell’ordine – ha detto – potranno vedere esattamente chi davvero possiede e controlla ogni compagnia registrata in questi territori. Le isole Cayman, le isole Vergini britanniche, Bermuda, l’Isola di Man, l’isola di Jersey.”

Ma l’opposizione laburista rimane sul piede di guerra.

“C‘è una legge per i super-ricchi e una diversa per gli altri” tuona Corbyn. “Onestamente non sono sicuro che il premier valuti pienamente la rabbia che c‘è là fuori a proposito di tutta questa ingiustizia. La verità è che il Regno Unito è al centro dell’industria mondiale dell’evasione fiscale, è uno scandalo nazionale e deve finire.”

La pubblicazione dei Panama Papers ha fatto emergere informazioni su una società off-shore del padre di Cameron. ll premier, nei giorni scorsi, ha tardato ad ammettere l’esistenza di sue quote nella società, cedute nel 2010.

Sabato centinaia di manifestanti davanti a Downing Street hanno reclamato le sue dimissioni.