ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: rinviato al 1 aprile il processo contro i due giornalisti di Cumhuriyet

Iniziato e subito rinviato al primo aprile il processo che in Turchia vede imputati due giornalisti. Can Dündar e Erdem Gül del quotidiano

Lettura in corso:

Turchia: rinviato al 1 aprile il processo contro i due giornalisti di Cumhuriyet

Dimensioni di testo Aa Aa

Iniziato e subito rinviato al primo aprile il processo che in Turchia vede imputati due giornalisti.

Can Dündar e Erdem Gül del quotidiano Cumhuriyet sono accusati di spionaggio, cospirazione contro lo Stato e collaborazione con il terrorismo
per aver pubblicato le foto di un presunto carico di armi spedito in Siria nel gennaio del 2014, sotto la protezione dei servizi segreti turchi.

“Hanno cercato – ha dichiarato Can Dündar, direttore di Cumhuriyet – e hanno fatto di tutto per nascondere quel che stavano facendo. Oggi in aula abbiamo detto: siamo qui per giudicare, non per essere giudicati’. E non hanno voluto che questo giudizio avesse testimoni. È per questo che hanno deciso che il procedimento dovessere essere a porte chiuse”.

“Siamo sotto processo – aggiunge Erdem Gül, responsabile dell’ufficio di Ankara – e rischiamo l’ergastolo perché stavamo facendo il nostro lavoro. Ma torneremo qui il primo aprile e difenderemo assieme la decisione della Corte costituzionale, che è la corte più alta in Turchia. Difenderemo la libertà. Andremo avanti”.

I due giornalisti vennero incarcerati lo scorso 27 novembre e liberati il 25 fabbraio dopo la sentenza della Corte Costituzionale che definiva ingiusto il carcere preventivo. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan contestò duramente la decisione e chiese pubblicamente che non venisse applicata.

Contro i due giornalisti il capo di Stato ha sporto querela e nel procedimento
penale è parte lesa. Per la cronaca: secondo il governo il carico destinato alla
Siria era composto da semplici aiuti umanitari.