ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Altri tre arresti vicino a Bruxelles: "Legame con il blitz vicino a Parigi"


Belgio

Altri tre arresti vicino a Bruxelles: "Legame con il blitz vicino a Parigi"

L’arresto di tre persone avvenuto oggi nei dintorni di Bruxelles è in rapporto con quello del francese fermato ieri e sospettato di pianificare un attentato nel suo paese. Lo ha fatto sapere la Procura belga.

Video amatoriali di uno degli arresti, avvenuto a Schaerbeek, mostrano un bambino correre verso la polizia, dopo che il sospetto è stato ferito ad una gamba e messo in condizione di non nuocere dagli agenti.

La Procura belga ha smentito l’informazione, in un primo momento diffusa dai media locali, secondo cui quest’ultimo sarebbe stato Mohammed Abrini, un complice di Salam Abdeslam, considerato una figura di primo piano nell’organizzazione degii attentati di Parigi.

L’intervento dei robot artificieri, mostrato da altre riprese amatoriali, è spiegato da alcuni media belgi con il presunto ritrovamento di un ordigno nella borsa che l’uomo portava con sé. Le stesse immagini lo mostrano poi giacere al suolo su una banchina di tram, fino al momento in cui due agenti lo trascinano via esanime.

Secondo testimonianze riportate da alcuni media belgi, una donna e il bambino mostrato dalle immagini amatoriali sarebbero stati presi brevemente in ostaggio dall’uomo, per provare a sfuggire alla polizia.

“Abbiamo sentito due esplosioni – racconta un uomo-, due auto si sono fermate e hanno sparato due colpi. La polizia ha tratto subito in salvo il bambino, ma l’uomo era già stato ferito”.

Anche gli altri due arresti avvenuti in giornata a Saint Gilles e Forest, comuni della regione di Bruxelles, sarebbero secondo gli investigatori in rapporto con quello, ieri, di un francese ritenuto vicino alla mente degli attentati del 13 novembre a Parigi.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

A rilento l'identificazione delle vittime degli attentati di Bruxelles