ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele, serie di attacchi subito prima della visita di Joe Biden

L’ipotesi che la serie d’attacchi palestinesi di ieri in Israele sia stata coordinata anche in base alla concomitanza con la visita di Joe Biden è

Lettura in corso:

Israele, serie di attacchi subito prima della visita di Joe Biden

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ipotesi che la serie d’attacchi palestinesi di ieri in Israele sia stata coordinata anche in base alla concomitanza con la visita di Joe Biden è tenuta in seria considerazione dai servizi segreti dello Stato ebraico.

Un cittadino americano è rimasto ucciso e 10 persone sono state ferite a Jaffa e nel lungomare di Tel Aviv. Quattro presunti attentatori palestinesi uccisi, altre persone ferite a Gerusalemme e Petah Tikva.

L’attacco a Jaffa è avvenuto poco distante dal ‘Peres Center for Peace’ di Tel Aviv, dove l’ex-Capo di Stato israeliano Simon Peres ha accolto il Vicepresidente Usa Joe Biden, amico personale di vecchia data.

“Porto i saluti del Presidente e l’assicurazione che lui, che tutti noi, abbiamo il più totale ed invariato impegno per la sicurezza di Israele. Spero, sono certo che riusciremo a fare dei progressi” ha detto Biden che trascorrerà due giorni in Israele.

Parole che arrivano non soltanto in un contesto di tensione per le violenze pressoché quotidiane in Israele (a Gerusalemme sono due le persone rimaste ferite) ma nel quadro di una relazione tra Usa e Tel Aviv particolarmente delicata. Biden incontra oggi Benyamin Netanyahu all’indomani della decisione del Premier israeliano di non andare in visita a Washington il prossimo 18 marzo.