ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Il compositore Kurtág compie 90 anni: festa a Budapest


le mag

Il compositore Kurtág compie 90 anni: festa a Budapest

Budapest ha celebrato con una festa lunga una settimana il compleanno del compositore György Kurtág, che ha spento quest’anno 90 candeline. Tempo per lavorare alla sua prima opera: “Finale di partita” di Samuel Beckett.

„Ho gli spartiti, siedo al pianoforte. Sempre – racconta Kurtág – sempre devo toccare il piano, anche se non suono … mi dà sicurezza”.

La prova del prologo è stato uno dei momenti più entusiasmanti del gala per il compleanno di Kurtág. Hilary Summers, cantante d’opera britannica, veniva istruita in diretta dal compositore sul palco: „Devi abbaiare, come un cane!” – le diceva e lei eseguiva senza battere ciglio:

„È scritto in maniera vocale, non è difficile per il cantante questo spartito … – racconta Hillary Summers – allora tu lavori, impari, ti dici che va bene, poi arrivi dal maestro Kurtag e lui è così specifico nelle richieste, ha uno stile così particolare è così differente … Le note che sono scritte sullo spartito non riflettono ciò che lui vuole dalla musica. Quando tu pensi di avere fatto una buona interpretazione, lui ti dice che è robaccia che non va affatto bene. Devi fare quello che ti dice lui”.

Finale di partita di Samuel Beckett, è un atto unico sul declino dell’uomo prima della morte. Si ispira al gioco degli scacchi, sulla scena si muovono quattro figure: un re decaduto, due pedoni senza valore, un alfiere inutile.

„Questo racconto dell’assurdo è circolare – spiega Kurtág – la parola d’inizio è “fine” e la conclusione non c‘è, nel frattempo percorriamo l’intera vita, l’esistenza umana”.

Tutto esaurito in tutti i concerti organizzati per i 90 anni di Kurtag. Presente anche il direttore artistico del London Barbican Centre, Nicholas Kenyon:
„È il caso di dire che tra i musicisti, tra amanti della musica contemporanea, tra compositori viventi, nessuno ha una reputazione più grande di quella di Kurtàg”.

György Kurtág nacque in Romania, nella regione del Banato nel 1926 ma si trasferì presto in Ungheria, a Budapest.
Per le sue composizioni è stato insignito dell’Ordine delle Arti e delle Lettere da parte della Francia e del Premio musicale Léonie Sonning.

La nostra scelta

Prossimo Articolo
Il festival di Sochi ricorda Anna Pavlova

le mag

Il festival di Sochi ricorda Anna Pavlova