ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mosca: attacco a Domodedovo. In manette proprietario dello scalo

Rotola un’altra testa di oligarca molto importante in Russia. Arrestato Dmitry Kamenshchik, il proprietario dello scalo moscovita di Domodedovo. La

Lettura in corso:

Mosca: attacco a Domodedovo. In manette proprietario dello scalo

Dimensioni di testo Aa Aa

Rotola un’altra testa di oligarca molto importante in Russia. Arrestato Dmitry Kamenshchik, il proprietario dello scalo moscovita di Domodedovo. La causa: “falle nella sicurezza” dell’aeroporto che avrebbero reso possibile l’attentato terroristico del 2011 che fece 37 morti. Per capire il peso economico di Kamenshchik, di appena 47 anni, basti pensare che figurava al 27esimo posto della classifica di Forbes degli uomini più ricchi della Russia nel 2015 con una fortuna personale stimata in 3,8 miliardi di dollari.

Una settimana fa erano stati fermati l’ex direttore dell’aeroporto, Viaceslav Nekrasov, e altri due dirigenti per le stesse ragioni. Si trattava di Svetlana Trishina, ex capo della rappresentanza russa della società che gestisce lo
scalo, e di Andrei Danilov, ex direttore esecutivo della societa’ responsabile della sicurezza aerea. Aldilà delle ovvie e primarie responsabilità dei terroristi, erano state soprattutto le falle della sicurezza a imbarazzare Mosca di fronte all’opinione pubblica russa e mondiale.