ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria. Assad esclude la possibilità di una tregua entro la settimana

Bashar Al Assad ridimensiona le possibilità che si realizzi la tregua prevista dagli accordi di Monaco entro la fine di questa settimana. Nel primo

Lettura in corso:

Siria. Assad esclude la possibilità di una tregua entro la settimana

Dimensioni di testo Aa Aa

Bashar Al Assad ridimensiona le possibilità che si realizzi la tregua prevista dagli accordi di Monaco entro la fine di questa settimana. Nel primo intervento pubblico nel quale si sia espresso sul tema di un possibile cessate il fuoco, il Presidente siriano ha detto chiaramente che ora come ora nessuno è in grado d’assicurare le condizioni necessarie ad una tregua.

“Finora abbia ascoltato la richiesta di un cessate il fuoco entro la settimana. D’accordo, ma qualcuno è in grado di creare le condizioni necessarie entro la settimana? No, nessuno. Chi parlerà con i terroristi se un gruppo terrorista rifiuterà di deporre le armi, chi gli chiederà di rendere conto?” ha chiesto retoricamente il Presidente siriano in conferenza stampa a Damasco.

Riguardo alla recente dichiarazione dell’Arabia Saudita che si è detta pronta ad un’intervento di terra: “Turchia ed Arabia Saudita stanno meramende eseguendo ordini” ha detto Assad, con un chiaro riferimento agli Stati Uniti. “Il loro compito al momento è di far rullare i tamburi per ricattarci prima di tornare ad un tavolo di negoziati, di minacciarci con un’invasione di terra se non facciamo delle concessioni. Se avessero avuto il via libera per un’invasione di terra l’avrebbero fatto già da un pezzo, almeno da un mese”.

Mentre le forze del regime di Damasco sono in una fase di ripresa sul terreno grazie al cruciale appoggio della Russia, l’inviato speciale dell’Onu Staffan De Mistura è giunto a Damasco per tentare di salvare gli accordi di Monaco e permettere l’arrivo di convogli umanitari per la popolazione civile.