ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le aziende possono leggere le chat dei dipendenti

I datori di lavoro possono legittimamente leggere i messaggi di posta elettronica e le chat utilizzati dai dipendenti durante l’orario di lavoro. È

Lettura in corso:

Le aziende possono leggere le chat dei dipendenti

Dimensioni di testo Aa Aa

I datori di lavoro possono legittimamente leggere i messaggi di posta elettronica e le chat utilizzati dai dipendenti durante l’orario di lavoro.

È quanto ha stabilito la Corte europea dei diritti umani, in seguito al ricorso di un ingegnere rumeno licenziato nel 2007. La sua azienda aveva controllato le sue conversazioni su internet, scoprendo che utilizzava l’account Yahoo aperto dalla compagnia anche per comunicare con la fidanzata e il fratello, oltre che per contatti professionali.

Il dipendente aveva sostenuto che in questo modo era stato violato il suo diritto alla riservatezza della corrispondenza.

La policy dell’impresa vietava l’uso di sistemi di messaggistica per ragioni personali durante l’orario di lavoro.

La Corte ha sentenziato che “non è irragionevole che un datore di lavoro voglia verificare che il dipendente completi i propri compiti professionali” e che quindi è legittimo che acceda all’account per controllare le comunicazioni professionali.

La decisione, presa dagli otto giudici col solo voto contrario del portoghese Paulo Sergio Pinto de Albuquerque, sarà definitiva tra tre mesi, se non ci saranno ricorsi.