ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: ancora vittime nel Mar Egeo

Altri morti sulle coste turche. Almeno 27 persone sono decedute nelle ultime ore in due diversi naufragi nel tratto di mare che cercavano di

Lettura in corso:

Turchia: ancora vittime nel Mar Egeo

Dimensioni di testo Aa Aa

Altri morti sulle coste turche. Almeno 27 persone sono decedute nelle ultime ore in due diversi naufragi nel tratto di mare che cercavano di attraversare per raggiungere la Grecia. I due gommoni carichi di migranti erano diretti all’isola greca di Lesbo, ma sono naufragati prima di potersi allontanare dalla Turchia, a causa di forti verti che soffiavano sull’Egeo.
I corpi delle vittime, tra cui figurano anche questa volta donne e bambini, sono stati trovati in varie località, nel raggio di 40 km.

Una sessantina le persone soccorse, alcune salvate in mare dai guardacoste turchi, altre rientrate a nuoto o salite su alcuni frangiflutti. Molte sono state ricoverate in stato di ipotermia. I migranti identificati finora sarebbero di nazionalità irachena e algerina.

Un testimone racconta: “Siamo venuti qui un’ora fa. Abbiamo sentito che un’imbarcazione stava affondando e aveva colpito le rocce. Presumo che queste persone siano morte mentre cercavano di allontanarsi a nuoto dagli scogli. Siamo venuti qui per aiutarli come cittadini.”

Un milione di migranti è arrivato in Europa nel 2015, ma la Turchia da sola ne ospita più di 2 milioni. A fine novembre Bruxelles ha promesso aiuti ad Ankara per 3 miliardi di euro in cambio di maggiori controlli delle sue frontiere.