ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Uno sguardo al 2016. Tra crisi siriana, immigrazione, sicurezza, sport e scienza

Cala il sipario sul 2015 e sui tanti avvenimenti accaduti quest’anno. Molti gli avvenimenti in programma nel 2016 a livello globale. Diamo uno

Lettura in corso:

Uno sguardo al 2016. Tra crisi siriana, immigrazione, sicurezza, sport e scienza

Dimensioni di testo Aa Aa

Cala il sipario sul 2015 e sui tanti avvenimenti accaduti quest’anno. Molti gli avvenimenti in programma nel 2016 a livello globale. Diamo uno sguardo a ciò che influenzerà i vari Paesi la nostra vita nei prossimi 12 mesi.

Siria

La Siria rappresenta la più grande sfida alla stabilità globale. L’Isil dalla sua base a Raqqa continua a spargere sangue con attacchi terroristici. L’Occidente e la Russia sembrano finalmente aver trovato un’intesa comune per sconfiggere il gruppo estresmista ma restano profondamente divisi sul governo futuro del Paese, in particolare sul destino di Bashar al Assad. Ora l’interrogativo è: le due parti riusciranno a trovare un accordo anche su questo punto? Forse dopo i primi colloqui di Vienna c‘è un filo di speranza. Gli occhi sono puntati sui prossimi negoziati che si terranno sotto l’egida dell’Onu a inizio gennaio a Ginevra. La strada verso la pace è ancora in salita.

Emergenza immigrazione

La crisi siriana si intreccia anche con un’altra emergenza che ha interessato tutta l’Europa: quella dei profughi. Oltre alle vittime della guerra, sono migliaia le persone costrette all’esilio. L’esodo biblico verso i paesi europei, dalla Grecia all’Italia passando per l’Ungheria, ha in qualche modo scosso le coscienze. Da più parti si chiedono soluzioni strategiche e nuove politiche da parte di Bruxelles. Alcuni paesi confinanti con la Siria già ospitano milioni di profughi. Il piano dell’Unione Europea che prevede il “ricollocamento” di 120 mila profughi- la maggior parte in Germania – è stato fortemente contestato da alcuni paesi come Ungheria, Romania, Slovacchia e Repubblica Ceca. Senza contare che il problema immigrazione e profughi sta pesando sulle politiche interne dei paesi europei. Specie dopo gli ultimi attacchi a Parigi. Mentre proseguono senza sosta gli sbarchi di centinaia di migranti sulle coste italiane e greche, l’Europa ha dato il via libera alla seconda fase dell’Operazione Sofia, la missione contro i trafficanti di esseri umani. Un modo per cercare di salvare vite umane.

Presidenziali USA

Dall’emergenza immigrazione al problema della sicurezza. Due temi collegati tra loro e un cavallo di battaglia delle prossime elezioni presidenziali negli Stati Uniti. Dopo la strage di San Bernardino abbiamo assistitito a dichiarazioni di fuoco da parte del candidato miliardario Donald Trump. Per i repubblicani, tuttavia, non è un gran momento, divisi come non mai. Il magnate conservatore Trump, con le sue affermazioni razziste, ha rotto l’equilibrio dell’elite del partito. In vista delle primarie del 1 febbraio Trump resta tuttavia il favorito. Intanto prosegue un pò sotto tono la sfida con i Democratici. A guidare il partito nella corsa alla Casa Bianca resta in pole position Hillary Clinton, nonostante polemiche passate e lotte interne al partito. Gli Stati Uniti si preparano a una lunga e accesa campagna elettorale. Il nome del vincitore uscirà dalle elezioni del prossimo 8 novembre.

Sport

Dalle lotte politiche a quelle sportive. Il 2016 sarà un anno ricco di competizioni, a partire dagli Europei di calcio in programma in Francia dal 10 giugno al 10 luglio. Un appuntamento imperdibile per gli appassionati che dovranno fare i conti con misure di sicurezza senza precedenti, dopo gli attentati di Parigi. Altra data da segnare è quella delle elezioni presidenziali della FIFA il 26 febbraio, elezioni che metterrano la parola fine all’era di Sepp Blatter, fatta di processi e corruzione. Non solo calcio. Perchè dal 5 al 21 agosto 2016 Rio de Janeiro ospiterà la 31esima edizione dei Giochi Olimpici Estivi. La città brasiliana è la prima sudamericana alla quale viene assegnata la rassegna. E si spera che non ci siano scandali doping.

Spazio

Il 2016 sarà infine anche un anno all’insegna dell’esplorazione. In programma il primo volo spaziale con un equipaggio indiano mentre la sonda Juno della NASA dovrebbe sbarcare su Giove il prossimo agosto. Vi salutiamo con le immagini dell’inaugurazione del progetto ExoMars dell’ESA e buon anno a tutti.

Buon 2016 a tutti