ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fifagate: come si è arrivati al più grosso scandalo del mondo del calcio

La squalifica di 8 anni inflitta a Joseph Blatter e Michel Platini è solo l’ultimo tassello di un puzzle fatto di corruzione, indagini e arresti, che

Lettura in corso:

Fifagate: come si è arrivati al più grosso scandalo del mondo del calcio

Dimensioni di testo Aa Aa

La squalifica di 8 anni inflitta a Joseph Blatter e Michel Platini è solo l’ultimo tassello di un puzzle fatto di corruzione, indagini e arresti, che ha iniziato a comporsi a fine maggio, due giorni prima delle elezioni presidenziali della Fifa.

Tutto, pero’, inizio’ ancor prima, nel 2013. L’uomo chiave fu Chuck Blazer, ex membro dell’Esecutivo ed ex segretario generale della Concacaf. Accusato di corruzione e associazione a delinquere, il dirigente newyorkese decise di collaborare con la giustizia americana, diventando di fatto la ‘‘gola profonda’‘ della piu’ grande inchiesta sul mondo del calcio.

Grazie alle sue dichiarazioni ed ammissioni, venne alla luce un sistema di tangenti e favori, che confermava i sospetti dell’FBI. Le autorità statunitensi richiesero alla polizia elvetica di condurre una serie d’arresti, il 27 maggio, a Zurigo, a margine del Comitato Esecutivo. Quella mattina furono arrestati 7 alti dirigenti della Federcalcio Internazionale, ai quali se ne sarebbero aggiunti un’altra dozzina nei mesi a venire.

Sotto le luci dei riflettori sono finite le assegnazioni di diverse edizioni dei Mondiali. Come Germania 2006, sulla quale si è scatenata una bufera per i presunti 4 voti comprati dalla federcalcio tedesca, che ha portato alle dimissioni del Presidente di quest’ultima, Wolfgang Niersbach.

In forte dubbio, per le autorità, la legittimità dell’attribuzione delle prossime due rassegne iridate, Russia 2018 e Qatar 2022.
Dopo l’ultima tornata di arresti in Svizzera e Stati Uniti, è infatti emerso che alcuni membri del Comitato, che avevano votato per le due candidature, sono al momento indagati.