ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Varato Zumwalt, il supercacciatorpediniere

È la nave da guerra più potente al mondo. Si chiama Zumwalt, dal nome dell’ammiraglio Elmo Zumwalt e questo nome sarà anche quello della nuova classe

Lettura in corso:

Varato Zumwalt, il supercacciatorpediniere

Dimensioni di testo Aa Aa

È la nave da guerra più potente al mondo. Si chiama Zumwalt, dal nome dell’ammiraglio Elmo Zumwalt e questo nome sarà anche quello della nuova classe di battelli da guerra. La comanda James Kirk, omonimo del più famoso comandante della SS Entrerprise, l’astronava della serie televisiva Star Trek.

Il siluro finisce in acqua

I test in mare dureranno una settimana, poi Zumwalt farà rotta verso Portland, nel Maine. Una seconda serie di prove in mare si svolgeranno entro i primi sei mesi del 2016.

Tutto quello che circonda questa nave è incredibile e smisurato: il costo dell’intero programma è di 23 miliardi di dollari, quello degli appalti per tre navi è stimato in 13,2 miliardi dollari, circa 4,4 miliardi dollari a battello. La seconda unità, la Michael Monsoor, sarà consegnata nel novembre del prossimo anno. La terza e ultima nave della classe, la Lyndon B. Johnson, sarà consegnata nel dicembre del 2018. La somma totale di questo progetto è pari al triplo dei costi avuti finora.

A few more photos as DDG 1000 heads out to sea –

Δημοσιεύτηκε από General Dynamics Bath Iron Works στις�Δευτέρα, 7 Δεκεμβρίου 2015

Ma quali sono le specificità di questa incredibile macchina da guerra?

Il suo profilo stealth dovrebbe renderla invisibile ai radar nemici e questo malgrado sia il 40% più grande di un destroyer normale. Zumwalt reintroduce la campanatura: la larghezza massima della nave è sulla linea di galleggiamento, mentre, procedendo verso l’alto, lo scafo inizia a restringersi. In pratica assomiglia a una barchetta di carta rovesciata co una penetrazione che può portare questo gigante del mare a navigare a una velocità massima di 30 nodi (56 km/h). È armata con ottanta missili da crociera Tomahawk lungo tutta la nave in modo da non perdere la capacità missilistica anche se colpita, due cannoni da 155 mm, due da 57 mm e varie batterie.
È anche dotata di un sistema di lancio che spara razzi a 154 chilometri con un margine di errore di circa 50 metri.

Le Zumwalt saranno equipaggiate con sistemi difensivi laser progettati per abbattere droni ed aerei nemici e cannoni elettromagnetici. A bordo troveranno spazio due elicotteri con tecnologia anti-sottomarino e tre elicotteri non-pilotati, sorta di droni sviluppati per la ricognizione armata.

I cannoni elettromagnetici sparano proiettili da tre chili alla velocità di 2,4 km al secondo. I proiettili al tungsteno raggiungono una velocità pari a sette volte quella del suono, per una potenza superiore. Il grado di automazione raggiunto è così elevato che per condurre la nave basterà un equipaggio di 158 membri, la metà di quelli richiesti dall’attuale generazione di navi da battaglia della stessa classe. Una vita operativa di 35 anni potrebbe far risparmiare ai contribuenti 280 milioni dollari a nave).

http://www.telegraph.co.uk/news/worldnews/northamerica/usa/12038097/Largest-destroyer-ever-built-for-US-Navy-heads-to-Atlantic-for-testing.html

Per saperne di più:

https://it.wikipedia.org/wiki/Classe_Zumwalt