ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I veterani britannici buttano le medaglie per protesta contro l'intervento in Siria

Fanno parte dell'associazione Veterani per la pace

Lettura in corso:

I veterani britannici buttano le medaglie per protesta contro l'intervento in Siria

Dimensioni di testo Aa Aa

Un gesto forte contro l’intervento britannico in Siria: alcuni veterani di guerra sono andati a Downing street e, davanti alla sede del governo, in segno di protesta, hanno buttato a terra le medaglie all’onore militare guadagnate in battaglia:

Point of view

La guerra non risolve nulla

A nome dell’associazione Veterani per la pace vorrei esprimere il mio disgusto per la decisione del governo di bombardare un altro paese – dice Ben Griffin, portavoce dell’associazione – La guerra non risolve nulla, respingo totalmente questo concetto.

Questi ex combattenti sono stati in Iraq, in Afghanistan, in Libia i più anziani hanno partecipato al Secondo conflitto mondiale:

Si vergognano di dover prendere parte a queste guerre – dice Jim Radford – La Seconda guerra mondiale fu necessaria, ma la maggior parte di quelle che sono scoppiate dopo erano del tutto inutili ed evitabili.

Il 2 dicembre scorso, sulla scia degli attentati di Parigi, il Parlamento britannico ha approvato a grande maggioranza l’invio dei tornado nel teatro delle operazioni.

Ma l’opinione pubblica sembra non seguire e ci sono state grandi manifestazioni contro il bombardamento della Siria.

Che però continua; secondo il ministero della difesa le bombe britanniche non hanno causato vittime civili.

Lilia Rotoloni