ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cina, yuan inserito nel paniere delle valute di riserva dell'Fmi

Per la Cina è la definitiva consacrazione a potenza economica mondiale: dal 1 ottobre 2016 lo yuan affiancherà dollaro, euro, yen e sterlina nel

Lettura in corso:

Cina, yuan inserito nel paniere delle valute di riserva dell'Fmi

Dimensioni di testo Aa Aa

Per la Cina è la definitiva consacrazione a potenza economica mondiale: dal 1 ottobre 2016 lo yuan affiancherà dollaro, euro, yen e sterlina nel paniere delle valute di riserva del Fondo Monetario Internazionale. Lo ha deciso lunedì il comitato esecutivo che riunisce i rappresentanti dei Paesi membri:

Point of view

L'aggiunta e l'inclusione del renminbi nel paniere è il riconoscimento delle riforme significative che sono state condotte dalle autorità cinesi

“L’aggiunta e l’inclusione del renminbi nel paniere con cui calcoliamo i Diritti Speciali di Prelievo (che è la valuta vera e propria dell’Fmi e dei suoi prestiti, ndr), è il riconoscimento delle riforme significative che sono state condotte, della significativa apertura dell’economia cinese, dei principi finanziari e orientati all’ottica di mercato che vengono utilizzati sempre di più dalle autorità cinesi” ha dichiarato il direttore Christine Lagarde.

Dal 2010, anno dell’ultima revisione del paniere, Pechino aveva messo in atto una serie di riforme per venire incontro ai criteri dell’Fmi, ovvero il fatto che la valuta dovesse essere molto scambiata e “utilizzabile liberamente”. La sua quota nel paniere sarà di poco inferiore all’11% e sacrificherà parte di quelle di euro, sterlina e yen (ma non del dollaro).