ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La liberazione di Sinjar apre la strada alla riconquista di Mossul

È un successo storico quella delle forze curde, appoggiate da quelle statunitensi, a Sinjar. Centinaia di Peshmerga sono entrati in città in

Lettura in corso:

La liberazione di Sinjar apre la strada alla riconquista di Mossul

Dimensioni di testo Aa Aa

È un successo storico quella delle forze curde, appoggiate da quelle statunitensi, a Sinjar.

Centinaia di Peshmerga sono entrati in città in mattinata e le autorità del Kurdistan iracheno hanno annunciato la vittoria.

Il tutto mentre la coalizione a guida statunitense ha ottenuto successi anche sul fronte siriano, alla frontiera con l’Iraq.

La riconquista di Sinjar, che fu teatro del massacro degli yazidi, ha un grande valore strategico, oltre che simbolico.

“Senza dubbio – spiega il presidente del Kurdistan iracheno,Massoud Barzani – ogni vittoria in una qualsiasi area favorirà il raggiungimento della vittoria nelle aree restanti. E senza dubbio la liberazione di Sinjar avrà un grande impatto per la liberazione di Mossul.”

L’avanzata curda a Sinjar apre la strada, in particolare, alla riconquista della principale città del nord dell’Iraq e taglia una via di collegamento dei jihadisti con la vicina Siria.

Anche a Ramadi, nell’ovest del Paese, è in corso un’offensiva contro l’Isil, che controlla la città da sei mesi, ma l’avanzata su questo fronte è molto lenta.
Permangono violenze intorno a Tuz Khurmatu, ma nella zona è stata riaperta la strada che collega Baghdad a Kirkuk, città settentrionale al centro di una ricca zona petrolifera.