ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La disperazione di migliaia di migranti al confine tra Slovenia e Austria

Scene di caos alla frontiera tra Slovenia e Austria: a Sentilj migliaia di persone si sono precipitate verso il territorio austriaco forzando le

Lettura in corso:

La disperazione di migliaia di migranti al confine tra Slovenia e Austria

Dimensioni di testo Aa Aa

Scene di caos alla frontiera tra Slovenia e Austria: a Sentilj migliaia di persone si sono precipitate verso il territorio austriaco forzando le recinzioni. Più di 7000 erano in attesa al confine soltanto nella giornata di venerdì.

Da quando l’Ungheria ha deciso di chiudere l’accesso, il Paese di transito dei migranti è diventato la Slovenia che nelle ultime due settimane ha visto arrivare oltre 100.000 persone.

Lubiana ha fatto sapere che sono al vaglio nuove misure. “La Slovenia ha delle misure già pronte, alcune sono restrittive”, afferma la ministra dell’Interno Vesna Gyorkos Znidar. “Saranno rafforzate in base alle necessità urgenti per garantire il passaggio attraverso la Slovenia, Paese di transito, e affinché il numero di migranti nel nostro Paese resti gestibile. Abbiamo una grande responsabilità umana”.

In Austria i migranti vengono trasferiti in treno in diverse località del Paese e verso la Germania. Ma mercoledì Vienna ha annunciato la costruzione di barriere al confine con la Slovenia. Non con l’intenzione di chiudere il confine, ma per garantire un ingresso più sicuro, secondo il governo.