ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le cenerentole approdano a Euro 2016, il pianto contagioso del tifoso spagnolo

Ben ritrovati a The Corner. Italia, Spagna, Portogallo e Germania, tra le altre, hanno staccato il biglietto per Euro 2016 lo scorso weekend. Nulla

Lettura in corso:

Le cenerentole approdano a Euro 2016, il pianto contagioso del tifoso spagnolo

Dimensioni di testo Aa Aa

Ben ritrovati a The Corner. Italia, Spagna, Portogallo e Germania, tra le altre, hanno staccato il biglietto per Euro 2016 lo scorso weekend. Nulla di nuovo. Ci sono pero’ delle nazionali che hanno fatto il colpaccio, trovando la loro prima qualificazione della storia alla fase finale del torneo.

Le cenerentole all’Europeo: Albania, Islanda, Irlanda del Nord e Galles

L’Albania festeggia la sua prima partecipazione alla competizione continentale, grazie al successo ottenuto contro l’Armenia nell’ultima giornata. Centinaia di auto si sono riversate per le strade di Tirana, cosi’ come a Pristina, in Kosovo, per celebrare l’impresa di capitan Cana e compagni.

Sarà un esordio europeo anche per l’Islanda, che aveva già sfiorato la qualificazione nelle ultime edizioni, senza pero’ riuscirci. La nazionale guidata da Lagerbäck ha centrato ora l’obiettivo. E’ bastato un pareggio casalingo con la Lettonia, per assicurarsi un posto tra le grandi. E un successo in Turchia martedi’, significherebbe la vetta nel girone.

Si è aggiudicata la leadership nel suo gruppo, invece, l’Irlanda del Nord, che ha chiuso il suo cammino verso Euro 2016 con un pari in Finlandia. Sei vittorie, tre pareggi, una sola sconfitta e 16 gol segnati. Questo il bottino biancoverde nelle qualificazioni.

Ha comprato infine un biglietto alla volta della Francia anche il Galles, mai prima d’ora in una fase finale del torneo. Bale e compagni si sono accontentati di un secondo posto nel girone B, alle spalle del Belgio, ma soprattutto davanti alla Bosnia, protagonista agli ultimi Mondiali brasiliani.

Blatter, Platini e Valcke sospesi

La scorsa settimana, il mondo del calcio ha ricevuto una nuova scossa, quando tre alti dirigenti sono stati sospesi. Sono loro i protagonisti della nostra rubrica ‘‘Up & Down’‘.

Il Presidente Joseph Blatter è al centro dallo scandalo Fifa e, insieme a Michel Platini e Jerome Valcke è stato sospeso per 90 giorni dal Comitato Etico. Lo svizzero ha già dato mandato ai suoi legali di fare ricorso. Ha presentato appello anche il numero 1 dell’Uefa, candidato alla successione di Blatter sulla poltrona della Fifa. La sospensione è arrivata infine anche per il segretario generale, che già a settembre era entrato nella polemica sulla compravendita illegale di biglietti per i Mondiali 2014.

Road to Euro, 1968: il lancio della monetina al San Paolo

Oggi nel nostro viaggio di avvicinamento ai prossimi Europei, vi raccontiamo di come approdo’ all’atto conclusivo del torneo una delle due finaliste dell’edizione 1968. Con i gol segnati in semifinale, direte voi. E invece no…

La semifinale tra Italia e Unione Sovietica, dopo 120 minuti di gioco al San Paolo di Napoli, si chiuse sullo 0-0. A quei tempi non esistevano ancora i tiri di rigore per stabilire il vincitore, in caso di parità. Si decise quindi di lanciare la monetina. L’arbitro chiamo’ Facchetti e Shesternev negli spogliatoi, unici due testimoni di quel momento. Dal corridoio alla fine usci’ l’interista, con le mani al cielo, perché la sorte aveva realizzato il sogno azzurro.

Pronostici

E ora, eccoci al momento dei pronostici, per gli incontri di campionato del prossimo weekend. Non esitate ad inviarci le vostre previsioni, attraverso l’hashtag #TheCornerScores.

Finirà con un gol per parte il derby d’Italia, tra Inter e Juventus, in programma domenica sera a San Siro. Il Villarreal si imporrà invece nella sfida al vertice di Liga, contro il Celta Vigo, mantenendo la leadership. Altro successo per l’Ajax, in casa dell’Heracles.

Bloopers: il pianto del piccolo tifoso per Casillas

E’ il sogno di tanti bambini ammirare da vicino i loro idoli. Ma il piccolo tifoso spagnolo che vedrete tra poco è stato ancor piu’ fortunato. Durante un allenamento della Roja al las Rozas, Iker Casillas gli ha regalato maglia e scarpini. La reazione del bimbo? Potete immaginare… L’appuntamento con The Corner è per lunedi’ prossimo. Non mancate!