ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afghanistan: generale Usa "ospedale Msf colpito per errore"

L'organizzazione umanitaria denuncia un crimine di guerra e chiede un'inchiesta indipendente sul bombardamento Nato

Lettura in corso:

Afghanistan: generale Usa "ospedale Msf colpito per errore"

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ospedale di Medici senza Frontiere a Kunduz è stato colpito per sbaglio. L’ammissione del comandante delle truppe statunitensi in Afghanistan non coincide con la versione di Kabul, che inizialmente aveva detto di aver deciso di raderlo al suolo perché credeva si nascondessero i taleban.

L’organizzazione umanitaria denuncia un crimine di guerra e chiede un’inchiesta indipendente sul bombardamento Nato che ha provocato 22 morti e 37 feriti.

“Il tragico incidente, la perdita di vite umane in un ospedale è una cosa molto seria – ha detto il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg – E quindi è importante accertare tutti i fatti e questo è il motivo per cui abbiamo bisogno di un un’indagine completa e approfondita”.

Il comando delle forze statunitensi in Afghanistan ha ordinato un potenziamento nell’addestramento delle forze afgane per prevenire nuovi incidenti.

“La decisione di condurre raid aerei è stata presa all’interno della catena di comando americana – ha detto durante un’audizione al senato il generale John Campbell, capo delle forze americane in Afghanistan – L’ospedale è stato colpito per sbaglio. Non prenderemmo mai di mira di proposito una struttura ospedaliera”.

A Kunduz in queste ora si combatte ancora. I taleban hanno lanciato un nuovo attacco dopo aver perso gran parte del controllo, mentre tutte le organizzazioni umanitarie hanno già lasciato la città dopo il raid aereo della Nato di sabato scorso.