ULTIM'ORA

Serie di attacchi mortali nella capitale nigeriana. Sospetti su Boko Haram

Almeno due esplosioni in periferia fanno 15 vittime e una quarantina di feriti. Da un anno Abuja era al riparo dalle violenze

Lettura in corso:

Serie di attacchi mortali nella capitale nigeriana. Sospetti su Boko Haram

Dimensioni di testo Aa Aa

A un anno dall’ultima volta, la capitale della Nigeria torna a insanguinarsi per una serie di attacchi.

Almeno due le esplosioni che nella notte tra venerdì e sabato si sono registrate in altrettanti quartieri periferici di Abuja, facendo secondo le autorità 15 morti e una quarantina di feriti.

“Ero andato a mangiare un boccone e mentre stavo tornando c‘è stata un’esplosione – racconta un passante, presente al momento di una delle esplosioni. Dei detriti mi sono arrivati addosso. Non ho capito subito cosa fosse. Poi ho aperto la camicia e ho visto che qualcosa mi si era conficcato nella pelle. Un residuo piuttosto piccolo, che ho potuto estrarre da solo”.

Gli attacchi non sono stati immediatamente rivendicati. Avanzamento delle truppe regolari nigeriane e fatto che una delle bombe sia esplosa nei pressi di un carcere in cui erano da poco stati trasferiti un’ottantina di combattenti di Boko Haram decisi a collaborare con la giustizia, rafforza tuttavia i sospetti nei confronti del gruppo jihadista.

Un’altra delle esplosioni si è verificata vicino a un mercato, nel quartiere periferico di Nanya, che già era stato oggetto di due attacchi nell’aprile e nel maggio dello scorso anno.

Boko Haram aveva negli ultimi mesi concentrato le sue azioni nello stato nord-orientale di Borno, da cui è partita la ribellione. Le autorità non escludono tuttavia che il ritorno degli attacchi ad Abuja possa essere una risposta all’intensificarsi della controffensiva governativa.