ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuove vittime in Turchia

Nuove violenze in Turchia. Almeno 13 militari sono morti negli ultimi due giorni. Otto di loro sono stati uccisi da una bomba esplosa al loro

Lettura in corso:

Nuove vittime in Turchia

Dimensioni di testo Aa Aa

Nuove violenze in Turchia. Almeno 13 militari sono morti negli ultimi due giorni. Otto di loro sono stati uccisi da una bomba esplosa al loro passaggio nella provincia sud-orientale di Siirt. L’attacco, che le autorità attribuiscono al PKK, ha provocato anche alcuni feriti.

Altri 4 soldati erano morti nella provincia a maggioranza curda di Dyarbakir, zona nella quale fonti curde denunciano massicci bombardamenti, con villaggi in fiamme e vittime.

A Istanbul, davanti al palazzo ottomano di Dolmabahçe, che ospita gli uffici del premier, si è verificata una sparatoria ed è esplosa una bomba. Non si segnalano feriti. Arrestati due dei presunti assalitori. L’area, che è anche una zona turistica, è stata chiusa al traffico.

Ankara ha lanciato una “guerra al terrorismo” dal 24 luglio contro l’Isil e il PKK, ma prende di mira essenzialmente i ribelli curdi, che, in risposta, hanno rotto una tregua in vigore dal 2013.