ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kirgistan: cooperanti di USAID pagheranno le tasse nel paese

È scontro fra il Kirgistan, paese geopoliticamente importante poco lontano da Cina e Afghanistan, e Washington. Bishkek ha deciso che i lavoratori

Lettura in corso:

Kirgistan: cooperanti di USAID pagheranno le tasse nel paese

Dimensioni di testo Aa Aa

È scontro fra il Kirgistan, paese geopoliticamente importante poco lontano da Cina e Afghanistan, e Washington.

Bishkek ha deciso che i lavoratori di USAID, gigante statunitense della cooperazione, non saranno più sottomessi al regime fiscale e diplomatico speciale, ma dovranno pagare le tasse come qualsiasi altro lavoratore ,come spiega il premier Sariyev. Il motivo è il conferimento di un premio per i diritti umani negli Usa a Azimjon Askarov, oppositore del regime, ora in carcere, inviso allo stesso Sariyev.

Askarov, membro della minoranza uzbeka, aveva organizzato manifestazioni di protesta culminate, nel 2010, con la morte di centinaia di persone.

Da qui l’ordine del premier di annullare un accordo del 1993. Per alcuni la dimostrazione che Bishkek ha scelto di avvicinarsi a Mosca allontanandosi dall’occidente. Per altri un modo per alzare il prezzo chiarendo alla comunità internazionale di stare fuori dalle questioni interne del Kirgistan.