ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Polveriera "Balcani"

La crisi di governo in Macedonia rischia di trasformarsi in un conflitto etnico dopo che alcuni estremisti albanesi hanno attaccato una stazione di

Lettura in corso:

Polveriera "Balcani"

Dimensioni di testo Aa Aa

La crisi di governo in Macedonia rischia di trasformarsi in un conflitto etnico dopo che alcuni estremisti albanesi hanno attaccato una stazione di polizia con tanto di scontro a fuoco mortale.

Intanto da mesi in Kosovo è in corso un esodo di massa per l’aggravarsi della crisi politica, mentre la Serbia si rifiuta ancora di riconoscere l’indipendenza dell’autoproclamata repubblica da Belgrado.

Dopo 20 anni dalla fine della guerra in Bosnia l’accordo di pace resta fragile; serbi, croati e musulmani si rifiutiano di collaborare. Una situazione che rischia di degenerare. Uno dei vincitori del Festival di Cannes ha raccontato gli anni del conflitto nei Balcani attraverso tre storie d’amore.

In questo appuntamento di The Network Chris Burns parla della “polveriera Balcani” con Dalibor Matanic, regista croato, vincitore del premio nella sezione “Un Certain Regard” all’ultimo Festival di Cannes con il suo film “The High Sun” (Zvizdan), Tonino Picula deputato socialista croato e delegato alle relazioni con la Bosnia-Erzegovina e il Kosovo e Rosa Balfour analista politica del think tank European policy center di Bruxelles.