ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Sono insolventi". La compagnia russa Gazprom chiude i rubinetti del gas a Kiev

Questo non arriverà ad alcun prezzo senza pre-pagamenti e finora l’Ucraina è morosa. È la versione del colosso russo del gas all’interruzione delle

Lettura in corso:

"Sono insolventi". La compagnia russa Gazprom chiude i rubinetti del gas a Kiev

Dimensioni di testo Aa Aa

Questo non arriverà ad alcun prezzo senza pre-pagamenti e finora l’Ucraina è morosa. È la versione del colosso russo del gas all’interruzione delle forniture di metano, attribuita invece da Kiev al mancato nuovo accordo martedì nelle negoziazioni tenutesi a Vienna.

Secondo l’amministratore delegato di Gazprom è solo una questione economica: senza prepagamenti per i rifornimenti l’Ucraina non avrà nulla.

L’Unione europea, per bocca del vicepresidente della commissione però, critica l’intransigenza di Mosca: “C’era un impegno, da parte ucraina e russa, che il transito del gas per l’Europa non sarebbe stato un problema e sarebbe continuato in maniera ininterrotta”.

E sul comportamento di entrambi i paesi ha aggiunto: “La Russia vuole avere un’immagine di fornitore affidabile e anche l’Ucraina ser aspira ad essere un affidabile territorio di transito deve impegnarsi perché questa immagine non venga lesa”.

Aldilà dell’immagine però, al momento la situazione in Ucraina è difficile. Con l’arrivo dell’inverno potrebbe diventare drammatica.