ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Samantha Cristoforetti torna a casa: la navetta Soyuz corre verso la Terra

“È ora di tornare a casa” scrive Samantha Cristoforetti. La casa di cui parla l’astronauta italiana dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) è sulla

Lettura in corso:

Samantha Cristoforetti torna a casa: la navetta Soyuz corre verso la Terra

Dimensioni di testo Aa Aa

“È ora di tornare a casa” scrive Samantha Cristoforetti. La casa di cui parla l’astronauta italiana dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) è sulla Terra. Si sono chiusi il portello della navetta alle spalle lei e i suoi due compagni di equipaggio: l’americano Terry Virts e il russo Anton Shkaplerov. Giusto il tempo di qualche foto ricordo, di salutare i colleghi e di un abbraccio di incoraggiamento, prima di entrare nella Soyuz che li condurrà di nuovo a casa.

La navetta, da 200 giorni agganciata alla Stazione Spaziale, atterrerà quando in Italia saranno le 15.43 nella steppa del Kazakhstan. Sono le ultime battute della missione Futura, la seconda di lunga durata dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi).

200 minuti di rientro di un viaggio definito ‘‘entusiasmante’‘ dalla prima italiana ad andare nello spazio. Una missione che ha tenuto col fiato sospeso fino all’ultimo istante la Stazione Spaziale.

Prima l’incidente del cargo russo Progress che l’ha prolungata di quasi un mese, poi nelle ultime ore un imprevisto tecnico, superato.

Insomma è tutto pronto. Si corre verso la Terra.

Seguite in diretta il viaggio di ritorno

Samantha Cristoforetti parla in esclusiva a euronews

Il futuro dell’esplorazione dello spazio ma anche la vita quotidiana in orbita. Sono alcuni degli argomenti che Claudio Rosmino ha discusso in collegamento dalla Stazione Spaziale Internazionale con Samantha Cristoforetti.