Ucraina: ultranazionalisti attaccano Gay Pride di Kiev, feriti e arresti

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Ucraina: ultranazionalisti attaccano Gay Pride di Kiev, feriti e arresti

<p>E’ durato una decina di minuti a Kiev il secondo Gay Pride nella storia dell’Ucraina, interrotto dalle violenze degli ultranazionalisti. Almeno sei persone, in gran parte poliziotti, sono rimaste ferite. </p> <p>Un manifestante ci ha raccontato di essere stato aggredito all’improvviso da un gruppo di tre persone e denuncia un clima di intolleranza: “Delle persone vengono picchiate, si verificano attacchi come questi e la società non presta attenzione. E’ per questo che si devono organizzare manifestazioni del genere, per mettere in evidenza questo problema”.</p> <p>“Mi sento a disagio”, afferma un’altra manifestante. “Penso sia intollerabile. Sono venuta semplicemente per difendere dei principi che condivido e scopro che delle persone avrebbero potuto attaccarmi “.</p> <p>Un centinaio di persone ha sfilato per la “marcia dell’uguaglianza” lungo il fiume Dnipro e lontano dal centro. Il luogo era stato comunicato a partecipanti e giornalisti soltanto stamattina, per motivi di sicurezza. Nonostante questo, gli ultranazionalisti di Pravy Sector si sono scagliati contro la polizia, lanciando pietre e cassonetti della spazzatura, circa 25 sono stati arrestati. Il sindaco Vitali Klitschko aveva proposto la cancellazione della marcia, per le minacce proferite dagli estremisti di destra.</p>