ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa. Carson e Fiorina, nuovi candidati a primarie repubblicane

Al quadro delle nomination repubblicane per le presidenziali americane del prossimo anno si sono aggiunti quasi tutti i tasselli. Ben Carson ha

Lettura in corso:

Usa. Carson e Fiorina, nuovi candidati a primarie repubblicane

Dimensioni di testo Aa Aa

Al quadro delle nomination repubblicane per le presidenziali americane del prossimo anno si sono aggiunti quasi tutti i tasselli.

Ben Carson ha ufficializzato la propria entrata nel ballo delle primarie. Su sei candidati è il solo leader di colore in batteria, politico di primo pelo ma già idolo di un’elettorato ultraconservatore, Carson, originario di Detroit, ha lavorato per 30 anni al Johns Hopkins di Baltimora dove è diventato una star della neurochirurgia, ora in pensione.

A lui, grande critico del Presidente Barack Obama, s’affianca la risposta conservatrice femminile a Hillary Clinton. È lo stesso spot con cui Carly Fiorina si presenta a dare di lei l’immagine dell’alternativa ad una politica di lungo corso come la Clinton, rispetto alla self-made woman, ex-amministratrice delegata del gigante informatico HP. La quale tuttavia aveva già tentato, in vano, di diventare senatrice in California nel 2010.

Sull’altra sponda del fiume in piena che scorre verso la Casa Bianca, osserva placida Hillary Clinton, leader democratica incontrastata, che deve però fare i conti con i guai della Fondazione Clinton, impantanata in uno scandalo sui fondi incassati nel 2013. Ma anche in attesa che lanci il guanto Jeb Bush, l’unico vero big in casa repubblicana il quale ancora non ha ufficializzato la sua scesa in campo.