ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Oltre 900 morti in mare. Renzi chiede la convocazione del Consiglio Europeo

È la peggiore strage dell’immigrazione che il Mediterraneo ricordi. Si stima siano oltre 900 le vittime del naufragio del peschereccio affondato tra

Lettura in corso:

Oltre 900 morti in mare. Renzi chiede la convocazione del Consiglio Europeo

Dimensioni di testo Aa Aa

È la peggiore strage dell’immigrazione che il Mediterraneo ricordi.

Si stima siano oltre 900 le vittime del naufragio del peschereccio affondato tra la Libia e l’Italia.

A bordo, ha raccontato un sopravvissuto, c’erano 950 persone.

Tra loro 200 donne e 50 bambini, la gran parte chiusi nella stiva.

I soccorritori hanno potuto salvare appena 28 persone e questo nonostante la prima barca dei soccorsi, un mercantile portoghese, fosse già sul posto al momento del naufragio.

L’equipaggio ha assistito impotente mentre il peschereccio stracarico di gente si capovolgeva ed andava rapidamente a fondo.

Sostenuta da Francia, Spagna e Grecia, Roma ha chiesto la convocazione urgente del Consiglio Europeo.

“La nostra questione, che è una questione politica con la P maiuscola – ha detto il premier italiano Matteo Renzi – è una questione di dignità dell’uomo, oltre che di sicurezza delle nazioni: è la necessità di bloccare il traffico di esseri umani. I nuovi schiavisti non possono pensare che l’Europa consideri questo un problema di serie B rispetto ad altre questioni che affollano la nostra agenda”.

La priorità, ha spiegato Renzi, è colpire i trafficanti in Libia, da dove proviene oltre il 90% dei migranti diretti in Europa attraverso il Mediterraneo.

Oggi il tema sarà sul tavolo del consiglio dei ministri degli esteri dell’UE in Lussemburgo, cui parteciperà il Commissario europeo per gli interni e l’immigrazione Dimitri Avramopoulos.