ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Squash, pugilato, hockey su prato e... la letale schiacciata nel badminton

Benvenuti a Sports United, il nostro viaggio a 360 gradi nel mondo dello sport. In questa puntata, partiremo dall’Egitto, dove si sono scontrati i

Lettura in corso:

Squash, pugilato, hockey su prato e... la letale schiacciata nel badminton

Dimensioni di testo Aa Aa

Benvenuti a Sports United, il nostro viaggio a 360 gradi nel mondo dello sport. In questa puntata, partiremo dall’Egitto, dove si sono scontrati i campioni dello squash. Andremo poi a scoprire qual è il colpo piu’ veloce nel badminton e termineremo a Nizza, con le spettacolari acrobazie su due ruote.

Squash: ritorno col botto per Ramy Ashour

Le PSA World Series riuniscono i migliori giocatori di squash del pianeta, in un campionato composto da otto tappe. Ad El Gouna, in Egitto, si è tenuta la terza frazione, con il padrone di casa Ramy Ashour che sognava una vittoria. Scopriamo insieme se ce l’ha fatta.

Ramy Ashour, quando la scorsa settimana si è presentato in campo ad El Gouna, tornava a giocare dopo oltre tre mesi di stop per infortunio. Il 27enne del Cairo sperava di poter far bene, ma di certo non si aspettava questo risultato.
Ashour si è ritrovato in finale contro il connazionale e numero 1 del mondo Mohamed Elshorbagy, l’uomo che batté già lo scorso anno, quando colse il titolo iridato.
E’ stato uno scontro ad armi pari tra i due e senza esclusione di colpi, con il 24enne egiziano che dopo 94 minuti di gioco si è dovuto inchinare ancora una volta ad Ashour ‘‘l’Artista’‘, come lo chiamano da quelle parti.

*Pugilato: vittoria XL per Maxim Babanin *

Nelle World Series di pugilato, le squadre, che provengono dai quattro angoli del globo, si affrontano per guadagnarsi un posto in finale. Come ben sapete, ci sono pugili di tutte le taglie e a volte, quelli piu’ in forma, lasciano il ring da sconfitti.

Joe Joyce è salito sul ring al The Brewery di Londra, in cerca della sesta vittoria su sei per i suoi British Lionhearts e di un pass per Rio 2016. Di fronte si è ritrovato Maxim Babanin, di certo molto meno in forma di lui.
Ma quella che sembrava poter essere una passeggiata di salute per l’inglese, si è trasformata invece in una discesa negli inferi.
E’ stato infatti il 29enne russo ad avere la meglio, mettendo al tappeto l’avversario e soprattutto le sue speranze di qualificazione anticipata per le Olimpiadi. Nulla è andato perduto pero’: Joyce si giocherà il pass nel prossimo round.

Hockey su prato: i Black Sticks si prendono la Sultan Azlan Shah Cup

Sei nazioni hanno partecipato alla 24esima edizione della Sultan Azlan Shah Cup, competizione di hockey su prato, tenutasi in Malesia. Di queste sei, pero’, solo in due hanno lottato per la medaglia d’oro.

E’ stata una vittoria piu’ che meritata, quella della Nuova Zelanda, nella Sultan Azlan Shah Cup. I Black Sticks sono saliti sul gradino piu’ alto del podio, dopo una spettacolare finale, contro l’Australia.
Ci sono voluti i rigori per stabilire la vincitrice ed a trasformarsi in eroe dell’incontro, è stato il portiere neozelandese Devon Manchester, autore di tre parate da urlo. La difesa, in generale, della squadra allenata da Colin Batch ha fatto la differenza, per tutta la durata della partita, nonostante quel gol preso a soli 29 secondi dal termine, che ha portato le due rivali agli shoot-out. I neozelandesi hanno pero’ saputo mantenere i nervi ben saldi e, grazie al loro super-portierone, sono riusciti a mettere in ginocchio i Kookaburras.

Spotlight: la SportAccord Convention 2015

In questa puntata, Spotlight è dedicato alla SportAccord Convention, che si terrà la prossima settimana a Sochi. Vi siete mai chiesti cosa ci sia dietro la macchina che mette in moto lo sport? Eccovi la risposta.

Circa 100 sport verranno coinvolti nella Convention, che si terrà la prossima settimana proprio nei luoghi dove lo scorso anno si disputarono le XXII Olimpiadi Invernali.
E’ un evento che porterà in primo piano il ‘‘dietro le quinte’‘ dello sport.
Sei giorni nei quali migliaia di persone assisteranno a conferenze, esibizioni e potranno partecipare ad attività culturali o a dimostrazioni vere e proprie. Ce n‘è davvero per tutti, insomma.
E cio’ che unisce i partecipanti, dai visitatori, agli atleti, passando per le varie società, è la stessa passione: quella per lo sport.

Inside sport: la letale schiacciata nel badminton

Il badminton è lo sport di racchetta piu’ veloce che esista. Ed anche il migliore da praticare, se si vogliono tonificare glutei e braccia prima della prova costume. Questa settimana daremo un’occhiata al colpo piu’ veloce: la schiacciata, l’arma d’attacco piu’ efficace in questo sport.

Con l’aiuto della scuola di badminton di Singapore, scopriremo tutto sulla schiacciata di dritto, o smash, il colpo piu’ potente di questo sport che, quando viene eseguito al meglio, risulta fatale.
La velocità della racchetta nello smash è di 25 metri al secondo. Per intenderci, l’equivalente della velocità del ghepardo. Al contatto tra volano e racchetta è di 4 millisecondi, mentre al rilascio, sale a 76 metri al secondo. Tre volte piu’ veloce del ghepardo. Il record mondiale di schiacciata è di 493 km/h, detenuto da Tan Boon Heong.
Per migliorare la schiacciata, bisogna lavorare braccia, spalle e muscoli pettorali. Esercizi di distensione con manubri, flessioni ed estensioni dei tricipiti saranno d’aiuto. Flessori del polso, avambraccio, bicipiti, tricipiti e muscoli deltoidi lavorano tutti insieme, per permettervi di realizzare questa schiacciata letale.

Emotion su due ruote al FIM X-Trial des Nations

E’ tutto per oggi, ma come sempre ci lasciamo con qualche immagine spettacolare. La clip di questa settimana ci arriva da Nizza, dove si è disputato il FIM X-Trial des Nations. Controllo, equilibrio e tecnica si uniscono, per regalarvi grandi emozioni. Buona visione e appuntamento alla prossima settimana.