ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Morte al reality: i due elicotteri paralleli a breve distanza, poi lo scontro

Dieci le vittime: i tre sportivi che partecipavano a "Dropped", membri della troupe del programma e due piloti argentini.

Lettura in corso:

Morte al reality: i due elicotteri paralleli a breve distanza, poi lo scontro

Dimensioni di testo Aa Aa

Dalle immagini di un video amatoriale si direbbe proprio il fatale esito di una manovra sbagliata, facilitata dall’estrema vicinanza dei due elicotteri, che fino a pochi istanti dallo scontro viaggiavano paralleli.

E così è finita in maniera tragica la partecipazione al reality show “Dropped” di tre sportivi francesi.

A cominciare da Florence Arthaud, 57 anni, una donna che il rischio lo aveva nel sangue, visti i suoi record, ottenuti a volte, altre solo tentati, nelle traversate in solitaria.

E poi gli olimpionici Camille Muffat, appena 25enne, vincitrice nel 2012 a Londra di quei 400 stile libero femminili, con il record olimpico strappato a Federica Pellegrini, rimasta fuori dal podio.

Per concludere con Alexis Vastine, 28enne, bronzo nei pesi piuma alle Olimpiadi del 2008 e che, dopo qualche titubanza, aveva manifestato l’intenzione di riprovarci anche a Rio 2016, per cancellare la cocente eliminazione nei quarti ai giochi londinesi.

Assieme a loro altre sette vittime, nell’incidente avvenuto nella provincia argentina di La Rioja. Cinque francesi, che facevano parte della troupe del programma, e i due piloti, che invece erano stati reclutati nella zona.

La procura di Parigi ha aperto un’inchiesta per “omicidio involontario”. Si tratta di una procedura standard per la giustizia transalpina, quando avvengono morti violente, in circostanze non chiarite, di cittadini francesi all’estero.