ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Storie dell'altra Europa: piccoli e grandi fatti rimasti all'ombra dei riflettori

Questa è la nostra finestra settimanale che ospita alcune notizie provenienti da tutta Europa e non solo, che sono rimaste all’ombra dei riflettori

Lettura in corso:

Storie dell'altra Europa: piccoli e grandi fatti rimasti all'ombra dei riflettori

Dimensioni di testo Aa Aa

Questa è la nostra finestra settimanale che ospita alcune notizie provenienti da tutta Europa e non solo, che sono rimaste all’ombra dei riflettori della stampa internazionale.

Dubai: un gelato a peso d’oro

Si chiama ‘‘Black Diamond’‘ ed è il gelato più costoso al mondo. A realizzarlo è lo Scoopi Cafè di Dubai, negli Emirati.

Gli ingredienti? Scaglie commestibili di oro 23 carati, vaniglia del Madagascar, zafferano dell’Iran e scaglie di tartufo nero italiano e cinque settimane di lavorazione. Il costo è di tremila dinari, pari a 817 dollari.

Germania: l’angelo di Görlitz

Anche quest’anno la città tedesca di Görlitz, nello stato federale della Sassonia, ha ricevuto una donazione anonima di mezzo milione di dollari. Per tutti, il generoso e sconosciuto donatore si chiama ‘‘angelo di Görlitz”. La finalità del denaro è invece nota: i soldi servono per la manutenzione e il restauro del centro storico, per far tornare la città ai fasti del passato.

Ungheria: villaggio affittasi

Si chiama Megyer, conta18 abitanti e si trova a 180 chilometri da Budapest. Il sindaco ha deciso di affittare questo paesino per 685 euro al giorno. Un modo per cercare di dare un futuro a questo minuscolo villaggio che rischia di essere completamente abbandonato.

Atene: Cannabis festival

Ad Atene ci sarà il primo raduno ufficiale a favore della Cannabis, organizzato da collettivi e cittadini.Il festival, chiamato ‘‘Atene Cannabis Protestival’‘, si svolgerà sabato 9 maggio in piazza Syntagma. Secondo gli organizzatori, gli ultimi dieci anni hanno dimostrato che la società è pronta a politiche di legalizzazione.

Spagna: Candy Crush meglio della politica?

In Spagna Celia Villalobos, importante rappresentante dei popolari, non sembra molto interessata al discorso alla nazione del premier Mariano Rajoy. Il quotidiano ‘‘La Marea’‘ l’ha ‘‘beccata’‘ mentre giocava a Candy Crush sul suo iPad.

Celia Villalobos ha negato, dicendo che stava leggendo un articolo di stampa.

Fonti:

http://english.alarabiya.net/en/variety/2015/02/25/-Most-expensive-ice-cream-scoop-unveiled-in-Dubai-.html

http://gr.euronews.com/2015/02/26/athens-cannabis-prwti-giorti-protestival/

http://www.origo.hu/itthon/20150223-berbe-ado-egy-egesz-falu-veszpremben.html

http://www.lamarea.com/2015/02/24/video-celia-villalobos-juega-al-candy-crush-en-el-congreso-mientras-habla-rajoy/

“http://www.faz.net/aktuell/gesellschaft/halbe-million-euro-anonyme-spende-fuer-goerlitz-13445502.html”