ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ungheria. Migliaia in piazza a Budapest contro vertice Orbán-Putin

Migliaia di persone sono scese in piazza a Budapest ieri per protestare contro la visita del Presidente russo Vladimir Putin che oggi incontrerà il

Lettura in corso:

Ungheria. Migliaia in piazza a Budapest contro vertice Orbán-Putin

Dimensioni di testo Aa Aa

Migliaia di persone sono scese in piazza a Budapest ieri per protestare contro la visita del Presidente russo Vladimir Putin che oggi incontrerà il Primo Ministro Victor Orbán. Tra i temi di discussione ci saranno i contratti per le forniture di gas e la crisi in Ucraina. Per i manifestanti, Orbán dimostra una preoccupante sintonia con il Capo del Cremlino.

“Non c‘è nessun controllo, non c‘è nessuna opposizione in questi due Paesi o comunque la stanno smantellando” afferma uno dei manifestanti. “In Russia non esiste proprio. Dov‘è l’opposizione in Russia? Che opposizione vedete? Ci sono per caso elezioni libere? Certo che no. E qui in Ungheria le elezioni sono ben lungi dall’essere trasparenti”.

“Io sono giovane, mi piacerebbe restare qui in Ungheria, è casa mia” racconta una ragazza. “Ma sono preoccupata di quel che potrebbe accadere. Non voglio che le cose si mettano male. Se davvero la situazione dovesse peggiorare allora non esiterei a partire, ma contro voglia”.

Nonostante la maggioranza dei 2/3 del Parlamento su cui può contare il governo di Orbán, tra novembre e dicembre il suo partito, Fidesz, ha perso il 10% dei consensi.

Il nostro corrispondente a Budapest Attila Magyar: “Se si guarda al passato, le relazioni russo-ungheresi non sono mai state cristalline. Pochi anni fa durante il conflitto tra Russia e Georgia l’attuale Ministro degli Esteri ungherese, Péter Szijjártó, manifestò con un cartello con scritto ‘fuori la Russia’. Da allora pare che un cambiamento radicale sia avvenuto con la posizione del governo attuale”.