ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ali Agca in Vaticano sulla tomba di Wojtyla. Ora sarà espulso perchè irregolare

Ha deposto un mazzo di fiori sulla tomba di Giovanni Paolo II in San Pietro, esprimendo un desiderio quello di incontrare Papa Francesco. Alì Agca

Lettura in corso:

Ali Agca in Vaticano sulla tomba di Wojtyla. Ora sarà espulso perchè irregolare

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha deposto un mazzo di fiori sulla tomba di Giovanni Paolo II in San Pietro, esprimendo un desiderio quello di incontrare Papa Francesco. Alì Agca, l’ex lupo grigio, condannato per l’attentato a Wojtyla, si è presentato a sorpresa in Vaticano. “Sentivo la necessità di questo gesto”, ha detto l’uomo.

“Non ho potuto partecipare ai funerali di Giovanni Paolo II e quindi vorrei rendergli omaggio come a un fratello spirituale”, aveva detto un paio di settimane fa, aggiungendo però che non aveva il visto.

Era il 13 maggio dell’81 quando Alì Agca cercò di uccidere Giovanni Paolo II sparando contro il pontefice un colpo di pistola a piazza san Pietro. Lo stesso Santo Padre lo aveva personalmente perdonato, facendogli pure visita nel carcere di Rebibbia. Ora Agca, riconosciuto da un poliziotto, sarà espulso dall’Italia perchè i suoi documenti di soggiorno sono risultati irregolari e non conformi alla legge italiana.