ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi Ucraina. Scambio d'accuse tra Nato e Russia

Lettura in corso:

Crisi Ucraina. Scambio d'accuse tra Nato e Russia

Dimensioni di testo Aa Aa

La Nato accusa la Russia di moltiplicare pericolosamente i voli di caccia militari ai limiti del suo spazio aereo. Uno scambio d’accuse che si ripete, con Mosca che denuncia il numero crescente di esercitazioni militari della Nato nei Paesi Baltici.

Gli interlocutori forti della crisi in Ucraina si accusano reciprocamente di contribuire al degrado degli equilibri nell’Est Europa, nel quadro della crisi in cui da mesi versa il Donbass, regione orientale dell’Ucraina.

Secondo Mosca la Nato contribuisce a destabilizzare una delle regioni più stabili del Mondo, l’Europa del Nord. La risposta del Segretario Generale dell’Alleanza Jens Stoltenberg:

“I differenti convogli che abbiamo osservato varcare il confine tra Russia e Ucraina ci ricordano a che punto questa frontiera non venga rispettata e parte degli accordi di Minsk consisteva proprio nel rispetto dei confini tra Ucraina e Russia e nel loro monitoraggio a livello internazionale”.

La tensione tra Mosca e la Nato ruota da mesi attorno al conflitto nel Donbass. La Russia è accusata di sfruttare la scusa dell’invio di convogli umanitari per le popolazioni colpite dalla guerra tra indipendentisti e esercito ucraino per trasportare armi, militari e materiale logistico. Un fatto che Mosca ha ripetutamente negato.