ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Come conquistare il mercato giapponese

Lettura in corso:

Come conquistare il mercato giapponese

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Giappone è il terzo partner commerciale degli europei. Ottime opportunità per le PMI riguardano il particolare le tecnologie per il risparmio energetico, fortemente incoraggiate dalle autorità dopo la catastrofe di Fukushima.

Sistemi di illuminazione a basso consumo, prese intelligenti: sono prodotti ideati da una PMI olandese che è entrata sul mercato giapponese dopo aver partecipato a tre missioni d’affari del programma europeo EU Gateway.

“Il programma Eu Gateway – racconta Reinder Sanders, direttore dello sviluppo commerciale dell’azienda Plugwise – ci ha sostenuti nella realizzazione degli studi di mercato, nelle fiere e nel tradurre per esempio i biglietti da visita e le brochure. Sono stati di grande aiuto per noi.”

Grazie alle missioni d’affari, ma anche perché hanno saputo proporre un prodotto adatto ai bisogni del mercato, i dirigenti di questa PMI hanno ormai un solido partner giapponese.

Yuji Otsuka, presidente della Otsuka Corporation, sottolinea: “È un prodotto utile, che mancava, che non esisteva sul mercato giapponese. Rappresentava una bella opportunità per noi.”

Operazione riuscita quindi per questa impresa il cui ingresso sul mercato giapponese ha permesso di creare 8 posti di lavoro e una nuova fonte di introiti.

“Abbiamo cominciato con un giro d’affari di circa 10.000 € al mese – aggiunge Reinder Sanders – e ora siamo a 100.000 € e anche di più per l’anno in corso.”

Dal 2009, ci sono state circa 30 missioni d’affari come questa nel quadro dell’EU Gateway Programme in Giappone. Missioni che hanno attirato quasi un migliaio di PMI europee.

Questo programma è una vera e propria piattaforma per aiutare le PMI ad entrare sul mercato giapponese in settori come le nuove tecnologie e il design.

I partecipanti ricevono un aiuto economico e informazioni adatte alle loro necessità e ai loro obiettivi su questo mercato.

Per una settimana, visitano imprese e incontrano potenziali partner.

“Prima bisogna conoscere le persone, poi il prodotto e l’azienda” afferma uno degli esperti del programma, Hisataro Nonaka – e poi, piano piano, si può capire cosa vogliono.”

Il Giappone è uno dei mercati più importanti, ma anche uno dei più competitivi al mondo.

Per riuscire bisogna quindi essere innovativi e concentrarsi su mercati di nicchia come le tecnologie verdi.

“È un mercato estremamente competitivo, con molti protagonisti” insiste Hisataro Nonaka. “Quindi non è facile arrivare qui e cominciare a vendere un prodotto.”

“Le nostre chiavi per il successo in Giappone – dichiara Reinder Sanders – sono: avere pazienza, costruire una forte relazione con il proprio partner commerciale, essere molto chiari sul proprio modo di lavorare, sulle procedure e sul controllo di qualità.”