ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Peugeot Citroën riduce di metà le sue perdite

Lettura in corso:

Peugeot Citroën riduce di metà le sue perdite

Dimensioni di testo Aa Aa

PSA Peugeot Citroen ha annunciato un forte calo della sua perdita netta e il consumo di free cash flow nel primo semestre 2013. La ristrutturazione intrapresa ha permesso al gruppo di compensare in parte la debolezza della sua divisione automobili. La prima casa automobilistica francese, che ha ricevuto martedì da parte della Commissione europea il via libera per completare la ristrutturazione, ha registrato nel primo semestre un free cash flow operativo positivo di 203 milioni di euro esclusa la ristrutturazione, -51 milioni dopo la ristrutturazione. Un anno prima, il free cash flow era stato negativo di 954 milioni, -449 escluse le partite straordinarie. L’azione ha registrato un forte balzo all’apertura dei mercati.
“Vediamo i primi segnali di ripresa del gruppo – ha detto Philippe Varin, CEO di PSA -. L’internazionalizzazione prosegue, tra cui una forte performance in Cina e la nostra alleanza strategica con General Motors dà i suoi primi risultati.”.
Nonostante il fatturato ancora in calo del 3,8% (7,5% per il solo settore automobilistico), PSA ha ridotto di quasi la metà la sua perdita netta, 426 milioni di euro per il gruppo, contro -818 di un anno prima.
PSA continua nel lancio di nuovi prodotti, tra cui la nuova Peugeot 308 in autunno, e la sua espansione internazionale con l’incremento della linea di alta gamma Citroën DS nel mercato cinese, per sostenere le sue vendite globali nel secondo semestre.
Peugeot Citroen sta riducendo, attraverso il piano lanciato lo scorso anno, di 8.000 unità il numero dei dipendenti in Francia.