ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il percorso della Serbia verso l'UE

Lettura in corso:

Il percorso della Serbia verso l'UE

Dimensioni di testo Aa Aa

Lucile:
“Sappiamo che la Serbia è ufficialmente candidata all’ingresso nell’Unione Europea. Che possibilità ha di riuscirci?”

Peter Stano, portavoce della commissione Ue per l’allargamento e la politica europea di vicinato:
“La Serbia, come qualsiasi altro Paese candidato ha la possibilità e la prospettiva di entrare nell’Unione una volta attuati tutti gli impegni e le condizioni”.

“La Serbia ha ottenuto lo status di candidato il primo marzo, è stato un passo molto importante che ha riconosciuto l’impegno del Paese per realizzare le riforme. Adesso però dopo aver ottenuto lo status di candidato comincia il lavoro duro, perché non solo occorre portare avanti le riforme, ma anche accelerarle per poter aprire i negoziati per l’adesione, che è logicamente il passo successivo”.

“Solo dopo quando si comincia a negoziare si può parlare di un Paese che sta entrando nell’Unione Europea, un processo che richiede molto tempo”.

“Quindi invece che concentrarsi sul calendario e dire entro quale data la Serbia potrebbe entrare nell’Unione Europea, direi che Belgrado può accedervi appena tutti gli impegni e i criteri per la membership saranno rispettati, appena le riforme saranno implementate, e quando tutti gli Stati membri dell’Unione Europea avranno raggiunto un accordo unanime sull’adesione della Serbia. In pratica il risultato della Serbia dipende da lei”.

“Se anche voi volete fare una domanda cliccate sul tasto in basso o chiamate il numero 00800 6 7 8 9 10 11.”

Si ringrazia l’ISCPA, la scuola di comunicazione e giornalismo di Lione.