ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crolla l'utile della Caixa: è l'effetto della crisi immobiliare

Lettura in corso:

Crolla l'utile della Caixa: è l'effetto della crisi immobiliare

Dimensioni di testo Aa Aa

Il crollo del settore immobiliare continua ad avere pesanti ripercussioni sugli istituti di credito della penisola iberica.
 
CaixaBank ha registrato un utile netto trimestrale in calo dell’84% pari a 48 milioni di euro. Un risultato peggiore del previsto perché, la banca catalana, ha dovuto destinare a riserva 2,4 miliardi di euro a causa di potenziali perdite nel settore immobiliare.
 
Una nuova legge obbliga infatti le banche spagnole a rafforzare i loro fondi di oltre 50 miliardi di euro per rimettere in sesto i bilanci.
 
Ma in Spagna la recessione e il tasso record di disoccupazione continuano a far aumentare i crediti in sofferenza. A febbraio rappresentavano l’8,16% di tutti i presiti bancari e ben presto potrebbero superare il massimo storico del 1994. Gli accantonamenti delle banche spagnole potrebbero non bastare.
 
Gli investitori temono anche di essere troppo dipendenti dalle linee di credito della BCE e troppo esposti al debito sovrano spagnolo.
 
Risultato: il titolo CaixaBank ha perso il 2.2% questo giovedì a Madrid. I mercati temono che la Spagna avrà bisogno dell’aiuto internazionale per salvare i propri istituti di credito.