This content is not available in your region

Un Ramadan di lusso a Dubai

euronews_icons_loading
Un Ramadan di lusso a Dubai
Diritti d'autore  euronews   -   Credit: Dubai
Di Sarah Hedley Hymers
Dimensioni di testo Aa Aa

​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​Celebrare il Ramadan a Dubai è un'esperienza mozzafiato. Dalla rottura del digiuno in compagnia degli emiratini all'Iftar su un jet privato, le opzioni sono infinite.

La cultura del Ramadan

Ci sono molti modi di celebrare il Ramadan a Dubai. Al Centro per la comprensione culturale Sheikh Mohamed bin Rashid al Maktoum, i visitatori che vogliono saperne di più sulle usanze locali sono i benvenuti.

Con il motto "Porte aperte, menti aperte", il Centro, dalla sua storica sede nel quartiere di Al Fahidi, abbatte barriere culturali dal 1998. Abbiamo incontrato la guida culturale Meera Al Falasi, che ci ha illustrato le attivà del Centro: "Abbiamo diversi programmi, fra cui programmi culinari, visite del nostro patrimonio culturale, e passeggiate lungo il Creek. Puntiamo a una conversazione aperta. Sappiamo che persone diverse hanno domande diverse per gli emiratini e cerchiamo di creare un ambiente molto aperto in cui chiunque possa porre qualunque domanda".

​Durante il Ramadan, in particolare, il Centro ha programmi sull'Iftar in cui si mostra agli ospiti non musulmani come i musulmani rompono il digiuno, poi li si porta alla moschea del quartiere per un breve tour.

Lyle Daquino Ham/Lyle Ham Creations
Un tour della moscheaLyle Daquino Ham/Lyle Ham Creations

Un tipico Iftar a Dubai

L'Iftar è il pasto serale con cui i musulmani concludono il digiuno quotidiano durante il Ramadan. Il ristorante Samad al Iraqi, nel cuore di Jumeirah, è un locale particolarmente amato per il suo Iftar, fra i musulmani come fra i non musulmani.

Un Iftar tipico di Dubai inizia con i datteri: una fonte di energia rapida, ideale per darsi la carica alla fine del digiuno quotidiano. Centrale nel banchetto è l'agnello, che rappresenta l'animale sacrificale ucciso al posto di Isacco, il figlio che il profeta Adamo aveva offerto ad Allah. Un altro piatto classico mediorientale è il kunafa, dessert imbevuto di sciroppo e formaggio a pasta filata.

Dubai, United Arab Emirates
L'ouzi, piatto tipico a base di agnelloDubai, United Arab Emirates

Se il cibo è delizioso, lo spirito dell'Iftar, però, è ben altro, ci ricorda uno dei partner del ristorante, Moe Alhaj: "Passare del tempo con le persone che ami e rompere il digiuno con la famiglia e gli amici, e fare quest'esperienza giorno dopo giorno nei trenta giorni in cui digiuniamo è qualcosa di molto speciale nel mondo di oggi, impegnati come siamo. Ci fa stare insieme".

Un Iftar tra le nuvole

Naturalmente, Dubai può soddisfare tutti i gusti. È persino possibile rompere il digiuno... tra le nuvole!

Con Iftar in the Sky è possibile rompere il digiuno sorvolando gli Emirati Arabi Uniti in jet privato. Siamo stati inviati a bordo del volo inaugurale. Un'esperienza pensata da Jetex, rivolta a chi non ha mai volato prima con un jet privato, o semplicemente sente la mancanza dei viaggi in aereo.

"È la prima esperienza del genere al mondo per il Ramadan - spiega uno dei portavoce di Jetex, Oleg Kavarov. - Invitiamo fino a sei dei nostri passeggeri ad attraversare il paese in volo, da dove possono vedere luoghi simbolo dei sette stati che compongono gli Emirati Arabi Uniti, e penso che sia una bellissima idea. Al tramonto c'è la luce migliore. E abbiamo una cucina fantastica, abbiamo uno chef a bordo, il nostro equipaggio si prende cura dei passeggeri... È un'esperienza che riempie di gioia chi sente la mancanza dei viaggi".

Il lussuoso aeroporto offre anche caffè personalizzato, caviale gratuito e spettacoli di pianoforte all'arrivo. Iftar in the Sky costa circa 15 mila euro per sei persone e il 10 per cento viene donato all'ente di beneficenza locale Dubai Cares.