EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Segnala i colleghi 'No-pos', tassista sospeso a Bologna

Pubblica sui social i suoi guadagni, la cooperativa lo sanziona
Pubblica sui social i suoi guadagni, la cooperativa lo sanziona
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLOGNA, 13 DIC - Cotabo, una delle due cooperative che riunisce i tassisti bolognesi, ha sospeso per una settimana Roberto Mantovani, in arte 'Red Sox', il tassista che da mesi fa parlare di sé perché pubblica sui social i suoi guadagni giornalieri e denuncia i suoi colleghi che non vogliono essere pagati con le carte di credito. Come ricostruisce il 'Corriere di Bologna', Mantovani era stato ascoltato il 2 novembre dopo le segnalazioni da parte dei colleghi che lo accusavano di aver leso l'onorabilità della cooperativa. Dopo oltre un mese è arrivata la sanzione: una sospensione di sette giorni. Nei mesi scorsi Red Sox si è ritrovato con le gomme del taxi a terra e si era visto recapitare delle lettere di minacce. L'ultimo momento di frizione è stato nei giorni scorsi quando Mantovani è stato escluso dal corso di aggiornamento per i tassisti volontari che hanno un defibrillatore a bordo. Sulle auto bianche bolognesi ce ne sono 18 con 27 autisti formati ad usarli, fra cui Roberto Mantovani. L'abilitazione va però rinnovata con un corso di aggiornamento biennale. Molti tassisti si sono rifiutati di fare il corso in sua compagnia e così la sua abilitazione a usare il defibrillatore è scaduta. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Blocco informatico: lento ripristino delle attività dopo l'aggiornamento di Crowdstrike

Le notizie del giorno | 19 luglio - Serale

Corte Aja: l'occupazione israeliana nei territori palestinesi è illegale