ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fatto a Qingdao: la città cinese del cinema attrae registi con dei finanziamenti

Fatto a Qingdao: la città cinese del cinema attrae registi con dei finanziamenti
Dimensioni di testo Aa Aa

Qingdao è riuscita a guadagnarsi l’appellativo di città del cinema: i film del Spring Festival che hanno sbancato i botteghini, “The Wandering Earth” e “Crazy Alien”, sono stati girati e prodotti nella città della Cina orientale.

Ma la città sul Mar Giallo ha ancora molto da fare, e Qingdao sa che per ottenere il tipo di successo cui ambisce ci vuole molto impegno: finanziamenti e incentivi sono fattori essenziali per attirare i registi che decidono dove girare e produrre le loro creazioni. Per confermare il suo impegno a supportare in maniera concreta i produttori cinematografici, la Cinecittà cinese ha organizzato a marzo una Production Rebate Granting Ceremony, durante la quale quattro film hanno ricevuto più di 36 milioni di yuan in finanziamenti per le loro produzioni.

“The Wandering Earth”, lo spettacolare film di fantascienza che ha conquistato gli appassionati di cinema, è stata una delle produzioni celebrate durante questo evento. “Qui mi sono sentito a casa,” ha dichiarato Guo Fan, regista di “The Wandering Earth” durante la cerimonia. “Ho dei ricordi indimenticabili,” ha spiegato Guo, che ha trascorso quasi sei mesi impegnato nel suo lavoro nella città del cinema. Il produttore Gong Geer ha confermato che i finanziamenti sono stati concessi velocemente e apertamente, e che l’esperienza positiva ha creato i presupposti per tornare a Qingdao per futuri progetti cinematografici.

“Crazy Alien”, “Pacific Rim: La rivolta” e “The Island” sono gli altri film che hanno ricevuto finanziamenti nella cerimonia del primo marzo. L’ammontare degli investimenti è stato calcolato in base alle spese di produzione all’Oriental Movie Metropolis di Qingdao e al Lingshan Bay Film-Television Cultural Industrial Park. Pan Xiao, direttore di produzione di “Crazy Alien” si è detto entusiasta delle strutture di produzione cinematografica della città: “Qui, le condizioni di lavoro migliorano sempre di più. Prossimamente, l’intero ciclo di produzione di un film potrà avvenire qui, offrendo alle troupe un ambiente di lavoro comodo e sicuro”.

Oltre 100 film e show televisivi, inclusi titoli di fama mondiale come “Godzilla 2”, “The Great Wall” e “La La Land”, sono stati filmati o prodotti dall’apertura degli studi all’avanguardia Qingdao Oriental Movie Metropolis, lo scorso anno. Storie emozionanti possono essere portate in vita con metodi di produzione sofisticati nei diecimila metri quadri di superficie che includono anche uno studio sottomarino integrato esterno e interno, unico al mondo.

Di pari importanza è il programma di finanziamenti da cinque miliardi di yuan di Qingdao, finanziato dalla città di Qingdao, West Coast New Area e Social Capital. Ogni progetto cinematografico può ricevere un massimo di 120 milioni di yuan in finanziamenti, grazie all’accordo che garantisce la copertura fino al 40% dei costi di produzione secondo lo schema Cost Subsidy of Outstanding Film & Television Works. Gestito dall’Oriental Movie Metropolis Special Fund for Film & Television Industrial Development di Qingdao, questo programma ha messo a disposizione un miliardo di yuan all’anno negli ultimi cinque anni.

I finanziamenti sono un fattore determinante quando i creatori di film e programmi TV decidono dove girare e produrre i loro progetti, che si tratti di contanti, donazioni o rimborsi fiscali.

Per il futuro, la città di Qingdao desidera che sempre più film e produzioni televisive possano qualificarsi per i finanziamenti, abbassando le soglie dei requisiti e, in generale, snellendo e velocizzando le procedure. La speranza è che questo incoraggi molte altre produzioni cinematografiche di alto livello a scegliere Qingdao, non solo per filmare, ma anche per la postproduzione. All’offerta di supporto finanziario si aggiunge l’impegno della città a migliorare costantemente la qualità delle strutture offerte: al momento, è in costruzione un nuovo backlot nelle vicinanze di Cangma Mountain, nella parte occidentale di Qingdao, dove un milione di metri quadri saranno dedicati a questo settore grazie a un investimento di cinque miliardi.

L’anno del maiale sembra essere molto entusiasmante per Qingdao, grazie a progetti interessanti come l’epico “Fengshen Trilogy” e “Space Intellectual”, attualmente in fase di produzione. La Cina deve essere fiera di questo risultato, ma soprattutto è una vittoria per la gente di questa città. “A Qingdao, finalmente, ho trovato una location eccezionale per filmare”, ha dichiarato Huang Bo, regista di “The Island” e originario di Qingdao, dopo la Production Rebate Granting Ceremony. “Sono molto orgoglioso di essere un cittadino di Qingdao”.