Con vestiti leggeri su ghiacciaio, migliora 26enne

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Salvato domenica mattina dopo notte all'addiaccio a 3.000 metri
Salvato domenica mattina dopo notte all'addiaccio a 3.000 metri

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">AOSTA</span>, 03 <span class="caps">OTT</span> – Sono in miglioramento le condizioni<br /> del 26enne britannico salvato all’alba di domenica dopo aver<br /> trascorso una notte all’addiaccio a quota 3.100 metri sul<br /> ghiacciaio di Bionnassay, nel versante italiano del massiccio<br /> del Monte Bianco. L’uomo al momento resta ricoverato in prognosi<br /> riservata nel reparto di rianimazione dell’ospedale Parini di<br /> Aosta. Quando i tecnici del Soccorso alpino valdostano (Sav) lo<br /> hanno recuperato giungendo sul posto in elicottero, la sua<br /> temperatura corporea era compresa tra i 25 e i 27 gradi. Dopo il<br /> ricovero, nel pomeriggio di domenica, era salita a 33 gradi. Senza documenti con sé, era in possesso solo di una carta di<br /> credito non sua. Indossava abbigliamento da escursionista (tuta<br /> e scarponi) e non aveva imbrago, piccozza e ramponi nonostante<br /> si trovasse su un ghiacciaio. Per ripararsi usava un telo, a<br /> fronte di temperature scese a quella quota sotto lo zero. Il vento forte e la scarsa visibilità avevano impedito a una<br /> squadra via terra – composta da Sav e Soccorso alpino della<br /> Guardia di finanza di Entrèves – di raggiungerlo durante la<br /> notte. Era stato lui stesso a chiedere aiuto la sera di sabato.<br /> (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.