This content is not available in your region

Jet precipitato, ritrovato uno dei piloti

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Si cerca l'altro sui monti del Lecchese
Si cerca l'altro sui monti del Lecchese

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">LECCO</span>, 16 <span class="caps">MAR</span> – I piloti dell’aereo militare, un<br /> M346, che si è schiantato stamani sul monte Legnone, al confine<br /> tra le province di Lecco, Sondrio e Bergamo, sono riusciti a<br /> lanciarsi prima dell’esplosione causata dall’impatto e uno dei<br /> piloti sarebbe già stato individuato, con il paracadute, su un<br /> balcone naturale di roccia. Almeno tre velivoli e le squadre di terra dei vigili del<br /> fuoco sono impiegati nelle ricerche del secondo pilota. Il jet militare che si è schiantato stamani sul monte più<br /> alto della provincia di Lecco, a quota 2.609 metri, era un<br /> Alenia Aermacchi T-346A partito dalla base di Venegono (Varese).<br /> Sulla base delle prime informazioni, l’aereo era in fase di test<br /> preliminare per la successiva consegna alla forza armata<br /> committente. I due piloti, che si sono lanciati prima<br /> dell’impatto, sono entrambi collaudatori. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.