ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Austria: ripresi i controlli straordinari alle frontiere

Lettura in corso:

Austria: ripresi i controlli straordinari alle frontiere

Austria: ripresi i controlli straordinari alle frontiere
Dimensioni di testo Aa Aa

L'Austria ripristina i controlli straordinari alle frontiere con la Germania e l'Italia: è la prima volta dalla metà degli anni '90 che il Paese reintroduce questo genere di misure.

Alla base, motivi di sicurezza dettati dalla concomitanza col vertice dei Ministri dell'Interno che si tiene a Innsbruck, città vicina ad entrambi i confini.

Hans von der Brelie, Euronews:

"Di fronte a noi, ci sono controlli alle frontiere: se questi fossero attuati tutto l'anno, sarebbe un grave danno economico.

Solo per l'economia tedesca, questo danno sarebbe pari sino a circa tre miliardi di euro, in caso di controlli sistematici".

Massiccio lo spiegamento di forze dell'ordine austriache, con 1.100 soldati e 26 velivoli (a presidiare lo spazio aereo).

C'è comunque chi intravede in queste misure le prove generali della chiusura del confine meridionale, più volte minacciata da Vienna.

I controlli alle frontiere dureranno sino al prossimo venerdì e verranno ripetuti dal 17 al 21 settembre.

Stefan Eder, Ispettore Polizia:

"Ad Innsbruck ci sarà un incontro cui parteciperanno i Ministri della Giustizia e dell'__Interno dell'Unione Europea, per questo abbiamo attivato i controlli di frontiera al confine tedesco-austriaco e a quello italo-austriaco, al fine di intercettare subito i potenziali malfattori che intendono disturbare il vertice".