ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Austria: controlli alle frontiere, favorevoli e contrari

Lettura in corso:

Austria: controlli alle frontiere, favorevoli e contrari

Austria: controlli alle frontiere, favorevoli e contrari
Dimensioni di testo Aa Aa

I controlli straordinari in corso alle frontiere austriache termineranno venerdì.

Contrariamente alle previsioni, le rigide operazioni non hanno provocato ingorghi permanenti al Brennero, tuttavia ad incombere è un potenziale scenario ancora peggiore.

Con le elezioni regionali bavaresi in Germania, un'altra crisi politica di confine non può essere esclusa, e se la Germania rimandasse i migranti al confine con l'Austria, quest'ultima chiuderebbe i confini meridionali al Brennero, per evitare che i migranti entrino in territorio austriaco dall'Italia.

"Secondo me è una buona idea - dice quest'autista -: devono mantenere i controlli di frontiera su base permanente, c'è troppo contrabbando oltre i confini, va bene controllare di nuovo".

"Non sono favorevole, rallenta il traffico e tutto diventa più difficile".

Ed ancora: "Anch'io credo che sia una buona idea riprendere i controlli alle frontiere, lo dico a causa di tutti quei migranti in arrivo: non ho idea se i controlli di frontiera avranno un impatto positivo o meno".

"Credo che le frontiere debbano essere libere, siamo in Europa".

Secondo un recente studio richiesto dalla Commissione Europea, controlli sistematici permanenti al confine tedesco-austriaco comporterebbero un danno annuale di 2,6 miliardi di euro per il traffico automobilistico.

Hans von der Brelie, Euronews:

"I controlli alle frontiere qui al Brennero sono una specie di test tecnico: la sfida di questa settimana è quella di rendere sicuro l'incontro dei Ministri dell'Unione.

_Nel caso in cui l'Austria decida in futuro di chiudere i confini meridionali per i migranti, un effetto domino similare in tutta Europa potrebbe sancire la fine dell'accordo di Schengen e quindi l'inizio della fine del processo di integrazione europea"._Austria: controlli alle frontiere, pro e contro