ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Judo: Tbilisi Grand Prix, assegnate le ultime cinque medaglie d'oro

Lettura in corso:

Judo: Tbilisi Grand Prix, assegnate le ultime cinque medaglie d'oro

Judo: Tbilisi Grand Prix, assegnate le ultime cinque medaglie d'oro
Dimensioni di testo Aa Aa

Tbilisi Grand Prix di judo, ultimo atto.

Nella categoria uomini +100 kg, non delude le attese il georgiano TUSHISHVILI, oro a coronamento della finale che lo vede contrapposto all'iraniano MAHJOUB.

Medaglia di bronzo per il georgiano MATIASHVILI e l'olandese SPIJKERS.

Decisivi, per il vincitore, un paio di tsurikomi goshi, sia nei quarti che in semifinale, prima del trionfo nella sfida decisiva.

Proprio nella finale, Mahjoub sembra in grado di sconfiggerlo a colpi di waza-ari, tuttavia lo spirito combattivo dell'idolo di casa ha la meglio per il delirio della folla.

Guram Tushishvili, judoka, dice:"Mi aspettavo che la finale fosse molto dura, perché conoscevo molto bene il mio avversario: questa non è la prima volta che lo incontro, è molto molto forte ed è per questo che è stata una finale così in bilico.

Devo dire che il pubblico mi ha aiutato tanto, voglio ringraziare il popolo georgiano per aver creato un'atmosfera incredibile durante la finale: preparerò ancora meglio la prossima sfida e cercherò di commettere meno errori".

La transalpina Romane DICKO è la nostra donna del giorno, dopo il successo nella categoria +78 kg contro la bielorussa Maryna SLUTSKAYA.

Per lei primo successo nel World Tour.

Terzo gradino del podio per la lituana JABLONSKYTE e la francese M BAIRO.

Romane Dicko, judoka, dice: "Penso di non rendermi ancora conto di aver vinto la medaglia d'oro, forse domani in albergo, chissà!

Sono molto felice ora, quando mio padre è con me mi sento meglio, perché so che qualcuno è qui se sono triste o se ho bisogno di parlare, tutto ciò è molto bello".

Nella categoria uomini -100 kg, questo incredibile osoto gari vale la medaglia d'oro all'israeliano Peter PALTCHIK contro il russo MARGIEV: per lui si tratta del secondo titolo Grand Prix.

Terza piazza per il portoghese FONSECA ed il georgiano SANEBLIDZE.

Ed ancora, categoria -78 kg donne: qui a sbaragliare la concorrenza ci pensa la francese TCHEUMEO, la quale supera in finale le resistenze dell'ucraina TURCHYN, argento.

Bronzo per la transalpina MALONGA e la polacca PACUT.

Mossa del giorno, per chiudere, è quest'incredibile ura Nage messo a segno dal georgiano Saneblidze: perfetto esempio di ippon, velocità, controllo e forza.