ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni italiane, tutte le violenze politiche della campagna elettorale

Lettura in corso:

Elezioni italiane, tutte le violenze politiche della campagna elettorale

© Copyright :
La macchina di Luca Traini, attentatore di Macerata
Dimensioni di testo Aa Aa

È come se la campagna elettorale fosse iniziata con l'attentato di Luca Traini per le vie di Macerata del 3 febbraio (praticamente i canonici "30 giorni prima" del voto). Da allora, con effetto domino, decine di episodi di violenza politica hanno segnato toni e appelli di chi aspira ad essere eletto e governare il Paese.

Accoltellamenti, sparatorie, incendi, bombe carta, pestaggi, sputi: il Corriere parla di 70 episodi in un mese e mezzo. Ma la scia di sangue e intimidazioni di matrice ideologica è ben più lunga e passa, solo per citare gli episodi degli ultimi anni, da Fermo, Ascoli Piceno, Como...

Il Viminale e gli apparati di sicurezza temono che la contrapposizione tra gli opposti estremismi possa ulteriormente aggravarsi nella settimana che manca alla elezioni.

Nella relazione dell'intelligence al Parlamento consegnata il 20 febbraio si evidenzia chiaramente il rischio di un aumento della conflittualità tra frange dell'opposto segno, "fenomeno ormai connaturato alle dinamiche dell'oltranzismo politico di entrambi gli schieramenti a causa dell'innalzamento dell'allarme sull'avanzata dell'estrema destra e delle posizione antitetiche in materia d'immigrazione".

Di seguito l'elenco dei principali episodi violenti di questa campagna elettorale (in aggiornamento), stilato grazie a questa mappa interattiva che riunisce attentati e aggressioni ascrivibili alla galassia fascista - e alle fonti di stampa per tutti gli episodi riferibili invece al campo politico opposto.

La cronologia della violenza politica in campagna elettorale

  • Pavia,

    raid notturno, marchiate le case di 15 antifascisti con un adesivo "Qui ci abita un antifascista"

    (3/3);

  • Giardini Naxos e Potenza, Matteo Salvini denuncia l'aggressione a un gruppo di militanti della Lega e il danneggiamento di un comitato elettorale (1/3);
  • Livorno, Casapound denuncia aggressione a bastonate ad un attivista (1/3);

  • Grottaferrata, irruzione di militanti di CasaPound in consiglio comunale mentre si dibatte in materia di SPRAR, lo denuncia Zingaretti (28/2);

  • Nel weekend del 24/25 febbraio, tensioni al corteo antifascista a Milano, tafferugli contro il comizio di CasaPound; a Palermo, l'intervento del leader di Forza Nuova, Roberto Fiore, è stato spostato in un hotel. Il corteo organizzato da Potere al Popolo si è concluso pacificamente tra slogan e fumogeni. A Roma la sinistra divisa ha sfilato insieme per dire no ai fascismi.

  • Pisa, scontro tra centri sociali e polizia per il comizio di Salvini (23/2);

  • Brescia, incendio doloso al centro sociale di sinistra, Magazzino 47 (23/2);

  • Torino, manifestazione contro Casa Pound, lancio bombe carta contenenti chiodi e bulloni contro la Polizia (22/2);

  • Perugia, aggredito con bastoni e accoltellato militante di Potere al Popolo (21/2);

  • Roma, "A morte le guardie": scritte e svastica in via Fani sulla base della lapide per ricordare Aldo Moro (21/2);

  • Roma, minacce razziste al Baobab Experience. "Daremo fuoco a voi e ai vostri negri" (21/2);

  • Palermo, il leader di Forza Nuova pestato e legato. Fermati due militanti dello studentato "Malarazza" (20/2);

  • Roma, blitz di Forza Nuova a La7 con irruzione nello studio di DiMartedì (20/2);

  • Bologna, scontri tra polizia e antagonisti in occasione del comizio di Forza Nuova (16/2);

  • Enna, spari contro un centro che ospita migranti a Pietraperzia: nessun ferito·(15/2);

  • Sermoneta, bottiglia incendiaria contro il centro migranti ·(15/2);

  • Livorno, sputi, insulti e cori antifascisti durante il corteo di Giorgia Meloni (13/2);

  • Piacenza, scontri al corteo anti Casapound. Carabiniere accerchiato e picchiato da manifestanti a volto coperto (11/2);

  • Cagliari, lite tra Casapound e antifascisti per i manifesti elettorali, spuntano coltelli e tirapugni (11/2);

  • Brescia, bombe carta contro le casette occupate (10/2);

  • Pavia, 5 nordafricani denunciano: “Picchiati da 25 skinheads. Ci urlavano ‘negri di merda, vi ammazziamo’” (5/2);

  • Macerata, Luca Traini spara agli immigrati dalla sua auto: 6 feriti (3/2).

Segnalazioni? Scrivete a redazione-italiana@euronews.com, su Facebook Messenger o Twitter @euronewsit