ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: famiglia di Erdogan accusata dall'opposizione di transazioni offshore

Il leader del Chp, Kemal Kılıçdaroğlu, sostiene di avere le prove di trasferimenti di denaro verso una società sull'Isola di Man

Lettura in corso:

Turchia: famiglia di Erdogan accusata dall'opposizione di transazioni offshore

Dimensioni di testo Aa Aa

Piovono accuse su Recep Tayyip Erdogan. Il capo dell’opposizione turca, Kemal Kılıçdaroğlu, sostiene che alcuni familiari del Presidente avrebbero trasferito diversi milioni di dollari sul conto corrente di una società offshore, aperta nel 2011 sull'Isola di Man. E il dirigente del Partito repubblicano del popolo (Chp), avrebbe i documenti che lo provano.

"Invii i tuoi figli e i tuoi famigliari per creare delle società per te su un'isola offshore e dalla Turchia ci trasferisci miliardi di dollari'', afferma Kılıçdaroğlu. "Poi, durante un convegno nell'Anatolia centrale dichiari: 'Vendete i dollari, comprate la lira turca, perché dobbiamo proteggere i valori locali e nazionali'. Ma tu, Erdogan, non sei né locale, né nazionale! Sei tutto il contrario. Quando dico tutto questo, mi sento dire che se non lo provo sono un vile. Ora che l'ho provato, chi è il vile?''

L'avvocato del Presidente Erdogan ha subito smentito le parole del capo dell'opposizione turca: "Questi documenti non provano che uno dei miei clienti ha trasferito soldi all'estero. Niente, neanche un centesimo è stato mandato da un conto a nome dei miei clienti, a una società che si trova all'estero''.

Kılıçdaroğlu accusa in particolare uno dei figli di Erdogan e uno dei suoi fratelli di aver trasferito ingenti somme sul conto della società, situata sull'isola nel Mare d’Irlanda